L’Associazione Bianco-Celeste chiede un ispezione ministeriale all’ASL di Olbia

banner_ospedale

Il Prof. Romeo Milani scrive al Ministero della Sanità.

MILANIevidenzaLA MADDALENA – L’associazione di volontariato Bianco-Celeste, dopo che  diversi chiarimenti tecnico-amministrativi indirizzati al direttore generale della ASL 2 di Olbia ed al collegio sindacale dell’azienda e disattesi, ha avanzato una richiesta  di una ispezione  ministeriale sull’operato della ASL N 2  di Olbia circa le ultime decisioni prese nei confronti dell’ospedale Paolo Merlo di La Maddalena, perché parrebbero non aver sortito  effetti conseguenziali  per l’assenza  di riscontri.

Obbiettivo principale del richiamo – scrive Romeo Milani – sarebbe stata la verifica  della “Spending review” relativa all’attività  socio-sanitaria  del presidio ospedaliero  Paolo Merlo  e del territorio  maddalenino  che sembrerebbero aver  raggiunto livelli  di sperpero fallimentare, senza ritorni produttivi.

La lettera inviata al Ministero della Sanità:

letteramilani2

La risposta del Ministero della Sanità – Agenzia Nazionale per i Servizi Sanitari Regionali:

rispostasanità3

siringa_malvagia2

[ca_audio url_mp3=”http://www.guardiavecchia.net/wp-content/uploads/2013/05/LAPUNTURA.mp3″ url_ogg=”” align=”none”]