manifestazione arsenale lunga

FIRMA QUESTA PETIZIONE: ISOLA DI LA MADDALENA. NON UN PASSO INDIETRO DEL GOVERNO ITALIANO SUL RILANCIO DELL’ISOLA E LE BONIFICHE AMBIENTALI PREVISTE…

Al Consiglio dei Ministri Repubblica Italiana- Consiglio Parlamento Europeo

logo-g8-la-maddalenaIniziamo a esercitare un nostro diritto sancito dall’ art.227 DEL TRATTATO SUL FUNZIONAMENTO DELL’UNIONE EUROPEA. Secondo questo articolo infatti chiunque ha il diritto di promuovere e presentare una Petizione al Parlamento Europeo. Il programma dei Lavori del G8 del 2009 previsto alla Maddalena, avrebbe dovuto risarcire la popolazione Maddalenina per il trasferimento della base USA e rilanciare…
Iniziamo a esercitare un nostro diritto sancito dall’ art.227 DEL TRATTATO SUL FUNZIONAMENTO DELL’UNIONE EUROPEA. Secondo questo articolo infatti chiunque ha il diritto di promuovere e presentare una Petizione al Parlamento Europeo. Il programma dei Lavori del G8 del 2009 previsto alla Maddalena, avrebbe dovuto risarcire la popolazione Maddalenina per il trasferimento della base USA e rilanciare l’economia dell’isola. Si è trattato invece di uno dei più lucrosi e scandalosi affari ai danni dello Stato e dei Contribuenti. Come la storia insegna il G8  fu trasferito all’Aquila, martoriata da un terribile terremoto, e le luci dei riflettori si sono spente sulla Maddalena. Per le bonifiche ambientali,che miravano a recuperare la parte superficiale di fanghiglia, imbevuta di inquinanti d’ogni genere a partire dal 1895 in oltre un secolo di attività militari, furono spesi 31 miliardi di Euro (di cui 100 milioni di Fondi FAS,dei contribuenti sardi). La Procura della Repubblica  presso il Tribunale di tempio Pausania  ha denuciato che dai 6 ettari contaminati siamo passati a 12 ettari.
.
Tespresso g8rattasi di altissima concentrazione di metalli pesanti,idrocarburi,veleni come l’arsenico. A suo tempo la Commissione Europea aveva aperto una procedura di Infrazione per una “NON CORRETTA APPLICAZIONE DELLE NORMATIVE IN MATERIA DI VALUTAZIONE AMBIENTALE”, questa procedura è stata chiusa  dopo la risposta motivata del Plenipotenziario Guido Bertolaso. Al processo di Perugia contro la Cricca dei lavori per il G8 della Maddalena che si è aperto nel 2012, mentre tutte le Regioni d’Italia e il Comune di La Maddalena si sono presentati per costituirsi Parte Civile come parti lese, la  Regione Sardegna è stata la grande assente. La stessa Regione Sardegna alla quale andrebbero i poteri decisionali sulla  futura bonifica ambientale e riconversione dell’Isola dopo l’ultimo declassamento che ci ha regalato il Governo Italiano pochi giorni fà. Adesso è arrivato il momento però di esercitare la nostra sovranità..
NON UN PASSO INDIETRO DEL GOVERNO, LA MADDALENA NON SI SVENDE!!!
.
.
.
(Segnalato da Maurizio Salvati)
[ca_audio url_mp3=”http://www.guardiavecchia.net/wp-content/uploads/2013/05/criccag8.mp3″ url_ogg=”” align=”none”]