Guardia Costiera. Meno indisciplinati in mare

guardiacostieraARTICOLI

Dimezzate le infrazioni, assegnati 96 bollini blu ai “virtuosi”

LA MADDALENA Il comandante Rosario Morello, della Capitaneria di Porto, ha illustrato ieri i risultati di Mare sicuro. L’estate 2013 ha visto una sensibile diminuzione delle infrazioni globali, passate da 553 dell’anno scorso alle 206 attuali (- 63% circa). Dal punto di vista amministrativo sono stati effettuati 3.459 controlli che hanno condotto al rilievo di 312 illeciti per violazione alle norme della navigazione ed elevate contravvenzioni per 70 mila euro. In compenso sono stati assegnati 95 bollini blu ai natanti che, subito un primo controllo, sono stati trovati in perfette condizioni, un’iniziativa questa che ha riscosso notevole apprezzamento. Le notizie di reato verbalizzate sono state sei, circa la metà dello scorso anno. Guardia-Costiera-la-870-Importante l’attività di salvataggio: 117 soccorsi a bagnanti in difficoltà e 23 gli interventi sui natanti, in gran parte riguardanti casi di avaria al motore, mancanza di carburante e avverse condizioni atmosferiche. In particolare la notte dell’8 agosto scorso, quando sull’Arcipelago si scatenò un violento nubifragio, la Guardia Costiera è dovuta intervenire in 12 casi quasi in contemporanea, riuscendo comunque a portare a compimento il proprio compito. Un particolare ringraziamento è stato fatto alla sezione maddalenina della Protezione Civile: «un’organizzazione pronta, disponibile, ed equipaggiata in maniera efficiente». È stata ricordata l’efficacia del numero d’emergenza 1530, che può salvare la vita ai naviganti. (Francesco Nardini)