Sanità. Pedroni: «Sindaco immobile»

.

Rassegna Stampa – La Nuova Sardegna

.

LA MADDALENA – Il sindaco Luca Montella aveva invitato la Regione e il manager della Ats Moirano ad avere più attenzione verso gli amministratoti, spesso lasciati soli in ambienti esplosivi.

Replica Gaetano Pedroni a nome della lista Il vento che cambia”: «Il sindaco non può alludere che gesti sconsiderati, in realtà uno solo, ai danni della sua auto, siano conseguenza della contrapposizione politica e della tensione sociale. Ricordiamo, un fatto gravissimo, accaduto a un assessore della vecchia amministrazione, (l’avvocato Tirotto), vittima di un attentato alla propria auto. Il Consiglio comunale espresse solidarietà, benché in aula, l’allora consigliere di minoranza Montella, alluse che la motivazione fosse professionale».

Pedroni precisa poi la posizione sul tema sanità: «Sul sit-in a Cagliari per l’ospedale ricordo che il viaggio per Cagliari si può fare in pullman, in auto, in treno, in aereo. La scelta di annuallarla non è stata condivisa da noi. Restiamo pronti a collaborare ma di fronte, prima a un assessore Guccini inconcludente e ora a un sindaco immobile sul tema della Sanità nessuno può assegnare a noi responsabilità. Nessuno ha detto, né tanto meno scritto che la colpa della situazione disastrosa del Paolo Merlo è del sindaco. Ma non vogliamo condividere la responsabilità dell’immobilismo».

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

 

Comments are closed.