Zahra Aga Khan critica il Parco

.

da L’Unione Sarda

.

LA MADDALENA – “Un pessimismo di fondo che merita una riflessione“: è quello che l’ente Parco di La Maddalena legge nelle parole della principessa Zahra, figlia di Karim Aga Khan, il principe che ha dato vita alla Costa Smeralda, che in un’intervista ha dichiarato: “Lo scorso anno ho parlato con una dipendente del parco nazionale de La Maddalena, incaricata di riscuotere la tassa di ormeggio tra i proprietari delle barche, e alla domanda sul come venissero usate le risorse ha risposto “non ne so nulla”. La conclusione della principessa è stata “questo dimostra che non ci sono idee“.

LA REPLICA – Le affermazioni non sono sfuggite a Leonardo Deri, commissario straordinario del Parco, che ha deciso di rispondere: “Comprendo l’amarezza della principessa chiamata a misurarsi con il vuoto della risposta ottenuta da un dipendente stagionale dell’ente, assunto per dare informazioni ambientali e riscuotere i ticket d’ingresso nelle acque del Parco Nazionale, ma”, aggiunge Deri, “non poteva aspettarsi una risposta sulla programmazione e sul bilancio di un ente Parco da parte di uno stagionale, professionalmente preparato per i compiti a lui affidati ma non certamente sugli indirizzi politici e gestionali del Parco“.

I problemi ci sono, ammette il commissario, “ma è fuorviante negare l’attività che l’ente Parco mette in campo per trovare soluzioni più o meno efficaci, ma sempre in buona fede e al massimo delle possibilità“.

SUL PARCO Deri tiene a sottolineare: Se l’arcipelago di La Maddalena che oggi è Parco Nazionale mantiene intatto il suo patrimonio di biodiversità e i suoi valori paesaggistici e naturalistici di pregio riconosciuti in tutto il mondo, lo si deve innanzitutto alla ferma volontà della comunità locale di preservare quei valori che oggi fanno la differenza anche in chiave turistica”. Le isole, spiega, “sono immuni dalle discutibili speculazioni e dagli scempi urbanistici che hanno caratterizzato il resto del territorio del Nord Sardegna. Grazie alla volontà manifestata dalla popolazione e dalle amministrazioni comunali il territorio del Parco è riuscito negli anni a preservare quei valori che la stessa principessa individua come strategici anche in termini di prospettiva economica e di valorizzazione turistica“.

L’INVITO ALLA PRINCIPESSA

In ogni momento può prendere contatti con noi al fine di illustrare idee e proposte”, è l’invito di Deri. “Accettiamo stimoli e sollecitazioni e anche giuste critiche, nella piena consapevolezza di essere in grado di proporre e portare a termine idee e soluzioni concrete che facciano del patrimonio ambientale dell’arcipelago un elemento qualificante a sostegno della sviluppo della comunità di La Maddalena“.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

Comments are closed.