Caro Traghetti: La delibera in ritardo

.

Upc Sardegna: Agevolazioni per isole minori?

ZANCHETTA: La Delibera della Giunta Regionale arriva tardi, a stagione avanzata

.

CAGLIARI – La delibera approvata ieri dalla giunta regionale per abbattere i costi di trasporto nelle isole sarde di Carloforte e la Maddalena, “arriva ormai a stagione avanzata e in abbondante ritardo rispetto allo stanziamento stabilito in finanziaria dall’emendamento Zanchetta-Pizzuto“.

Cosi’ dichiara il consigliere regionale dell’Upc, Pierfranco Zanchetta, all’indomani della delibera proposta dall’assessore ai Trasporti Carlo Careddu, che stanzia 330.000 euro ai comuni delle due isole per consentire agevolazioni ai passeggeri non residenti.

Per il capogruppo di maggioranza, la Giunta avrebbe dovuto approvare la delibera molto prima, sulla scia dell’emendamento alla legge di stabilita’ regionale proposto dallo stesso Zanchetta e dal consigliere regionale Mdp Luca Pizzuto ad aprile, che andava appunto in questa direzione: “Da molto tempo con Pizzuto stiamo sollecitando l’esecutivo e, in particolare l’assessorato ai Trasporti, a rivedere i pasticci del bando che nell’aprile 2016 che ha privatizzato la Saremar con l’assegnazione alla compagnia Delcomar dell’importante e fondamentale servizio pubblico di cabotaggio marittimo“.

Privatizzazione che per Zanchetta si traduce nel caro tariffe, nella mancata estensione a tutti i sardi di un costo equiparato a quelli dei residenti nelle due isole e nell’ancora incerta situazione dei marittimi:L’ex assessore ai Trasporti Massimo Deiana non ha saputo porre rimedio ai pasticci fatti con la privatizzazione, anzi li ha sottovalutati. Adesso, alla luce di questo insoddisfacente servizio che si riflette pesantemente sull’utenza e sui marittimi, sollecitiamo il neo assessore Careddu a una piu’ attenta verifica sulle criticita’ emerse nel primo anno di prova per trovare presto risposte adeguate“.

.

.

.

.

.

.

.

.

Comments are closed.