La carica dei 20mila

.

Per i 250 di La Maddalena, bambini, adolescenti e nonni si sono ritrovati a ballare
tutti insieme sotto il palco di J-Ax e Fedez

L’evento considerato a rischio attentati…

…si è svolto in assoluta sicurezza

grazie anche alla brillante compostezza del Pubblico Sardo

.

LA MADDALENA – La previsione annunciata dall’Amministrazione Comunale, dava l’arrivo di 20 mila persone per assistere al concerto gratuito di J-Ax e Fedez… ma sino a pomeriggio inoltrato questa indicazione sembrava svanire in un mega flop.

La Piazza Comando era praticamente semi-vuota e le vie del centro storico risultavano normalmente affollate; per via della blindatura da parte delle Forze dell’Ordine i più attenti cittadini locali non sono riusciti però a sondare quanto realmente stava per accadere.

Sono arrivati alla spicciolata da tutta la Sardegna – (Cagliari, Sassari Nuoro, Sant’antioco, Oristano e da tutta la Gallura) – sin dalla mattina presto ed hanno ben pensato di farsi prima un bel giro panoramico per visitare le bellissime spiagge della Maddalena, disperdendosi sul territorio come consueti turisti isolani.

La macchina della sicurezza, confezionata alcuni giorni prima dal bravissimo Prefetto di Sassari Dott. Giuseppe Marani, dal Questore Dr. Maurizio Ficarra e dal Sindaco Luca Montella di La Maddalena, ha funzionato alla perfezione. (vedi).

Il Piano di prevenzione predisposto e approvato dal Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza della Prefettura di Sassari non è stato per niente invasivo, anzi, è stato apprezzato da tutti i cittadini.

In questo pacchetto sicurezza, bisogna sottolinearlo, le imponenti forze di polizia composte da:

  • reparti mobili dei Carabinieri, della Polizia di Stato, della Guardia di Finanza
  • dai militari dalla Guardia Costiera
  • dagli agenti dalla Polizia Locale
  • dalla Compagnia Barracellare di La Maddalena ed Arzachena
  • dal presidio Sanitario del 118 proveniente da Sassari,
  • dalla Protezione Civile Locale 
  • dai Vigili del Fuoco
  • dalla Forestale Regionale
  • dalla Marina Militare

hanno presidiato con grande attenzione ed elevata professionalità, per tutta la giornata, il centro cittadino mantenendo sotto continuo controllo i varchi di accesso alla Piazza Comando.

Grande lavoro anche per la Squadra Manutenzioni del Comune di La Maddalena – coordinata dall’Ing. Giannicola Cossu, responsabile tecnico del Comune e componente del Centro Operativo Comunale attivato dal Sindaco Montella per la circostanza e che grazie a loro si è potuto, ancora una volta, organizzare tutto il sistema tecnico della sicurezza.

Tutte le strade adiacenti sono state chiuse con Ruspe, Camion, e Autobotti della Marina Militare, e con i mezzi di servizio delle Forze di Polizia.

Per sventare ogni ipotesi di attentato, sono scesi in campo anche i Reparti Speciali e Artificieri della Polizia di Stato e dei Carabinieri.

Dopo le 17.30 i numerosi fans di J-Ax e Fedez sono cominciati ad arrivare in Piazza Comando e da li a poco più di un ora, tutta la Banchina Poste e la stessa Piazza Comando sono state praticamente invase da migliaia di persone.

Dalle foto… calcolando i metri cubi interessati all’area Concerto:

Oltre 22 mila persone hanno occupato

la Piazza e la Banchina Poste!

.

C’è chi ha stazionato nella piazza per accaparrarsi un posto sotto il palco, ma c’è anche chi ha deciso di farsi ancora una passeggia per via Garibaldi e nel lungo mare Amendola. I ristoranti si sono subito riempiti e i tanti punti vendita di panini e bibite sono rimasti aperti sino a notte inoltrata.

Una piccola nota di merito va scritta a favore del ristoratore maddalenino Roberto Busia – del Ristorante Sottovento – che, con grande sensibilità e collaborazione, si è proposto ad offrire un piatto di gnocchetti sardi ed una bevuta agli operatori di polizia impegnati nel servizio di controllo nell’area retrostante Piazza Comando.

J-Ax e Fedez sono arrivati a La Maddalena intorno alle 21.30 a bordo di una imbarcazione e intorno alle 22, hanno fatto scattare l’impetuosa ondata rap dei Comunisti col Rolex, dando così inizio ai festeggiamenti dei 250 dell’Isola di La Maddalena.

E partito così l’evento dell’estate 2017 in Sardegna, che ha fatto venire a galla una immensa varietà di pubblico: dai bambini e adolescenti accompagnati dai loro genitori, ai ragazzi sino a giungere ai trentenni e quarantenni. Insomma un’ora e mezza di musica che ha mandato tutti in sublime piacere.

La festa è finita intorno alle 24 e la Carica dei 20 mila ha iniziato a defluire lentamente, ma soprattutto ordinatamente, verso gli imbarchi della banchina Commerciale, accompagnati da polizia e carabinieri.

Ad attenderli al porto, per essere accompagnati a bordo dei traghetti, il Questore di Sassari Dr. Ficarra…

coadiuvato da

  • i militari della Guardia Costiera, coordinati dal Comandante Leonardo Deri;
  • dagli agenti della Polizia Locale, coordinati dal Dr. Roberto Poggi;
  • dai Barracelli di La Maddalena ed Arzachena, coordinati dal Capitano Salvatore Perra,

… che hanno consentito l’imbarco ordinato di poco più di 20 mila persone in attesa di ritornare alle loro case… oltre mare.

.

Le operazioni, di questa strabiliante manifestazione, si sono concluse felicemente alle 3 del mattino… senza alcun problema…

.

…e con un meritato grande brindisi delle forze di polizia locale offerto dai sempre gentilissimi proprietari del Bar Milano.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

      I ax e Fedez

Comments are closed.