Sanità. Tristezza e delusione

.

La speranza… è Morta!

…è inutile negarlo.

.

LA MADDALENA – A soffrire la lunga agonia della Sanità, a quanto pare, è proprio la Gallura. Un depotenziamento scellerato ed irresponsabile dell’attuale maggioranza di centrosinistra regionale, nei confronti dei Presidi Ospedalieri di Tempio e La Maddalena, che non vuole tenere conto di quelle che sono le reali esigenze della popolazione gallurese.

Negare l’evidenza, in tutta questa ingarbugliata situazione, sarebbe ancora più scorretto e poco onesto nei confronti di tutti: così anche i consiglieri regionali della Gallura si sono allineati ai partiti del potere e non alle richieste della popolazione, votando “SI” a questa Riforma Sanitaria che penalizza tutto il nostro territorio.

A votare “NO”, per giusta informazione, risultano invece solamente due Onorevoli Galluresi, all’oposizione:

  • Giuseppe Fasolino;
  • Giovanni Satta,

… i quali, e bisogna dirlo, hanno sempre manifestano tutta la loro contrarietà a questa Riforma Sanitaria protestando, sin dal principio, per la chiusura del Punto Nascita di La Maddalena, chiuso pretestuosamente “per la mancanza di sicurezza a causa del numero di parti sotto gli standard di 500 l’anno”: senza tenere conto, però, di alcune possibilità concesse dalla legge a favore delle zone disagiate come le Isole.

Questa mannaia, comunque, non si abbatte per altri Presidi Ospedalieri meno disagiati dell’isola di La Maddalena.

Il taglio dei servizi sanitari in Gallura, per l’appunto, non colpisce solo La Maddalena, ma colpisce anche Olbia che, con il suo personale limitato, si trova a dover gestire esigenze sanitarie per tutto il territorio, venendo meno, così, al suo compito primario, così definito, di SPOKE e HUB  che non è quindi in grado di assicurare agli altri due centri – (Tempio e La Maddalena già decimati) – la sua reale funzione.

Un voto inaspettato da tutti, questo – da parte dei consiglieri Galluresi di maggioranza, che proprio a marzo – stranamente – avevano invece votato tutti uniti a favore di un emendamento dei Riformatori Sardi, proprio per salvare il punto nascite di La Maddalena, poi, sistematicamente bocciato – e senza battere ciglio – dalla stessa maggioranza di centrosinistra in Regione.

Siamo allora nelle mani della provvidenza?…

Credo di No.

Penso, invece, che non ci resta che sperare in un vero e proprio miracolo dal cielo… perchè, quella che credevamo fosse la nostra provvidenziale politica… purtroppo non c’è: ne quì e ne altrove…

 

Alberto Tinteri

.

.

.

.

.

.

.

.

      marcia_funebre

Comments are closed.