Maltempo: paura su voli per Olbia

.

I passeggeri si sfogano sui social

Il Pilota: nulla da temere

.

OLBIA(ANSA) – Scene di panico, urla e pianti ieri mattina a Olbia all’atterraggio dei voli Meridiana provenienti da Roma e Milano.

Complice il vento di maestrale, con raffiche che hanno sfiorato i 100 chilometri all’ora, i passeggeri a bordo dei Boeing 737/800 hanno vissuto momenti di paura a causa dei forti movimenti percepiti in cabina per le turbolenze esterne. Una situazione legata in gran parte alle condizioni meteo di questi ultimi giorni.

Anche sui social, i passeggeri raccontano del panico nella fase di atterraggio e qualcuno associa il fenomeno al diverso comportamento dinamico del Boeing rispetto al vecchio Md80, utilizzato fino a qualche mese fa da Meridiana sulle rotte della continuità territoriale.

Si sente leggermente di più, soprattutto nella parte posteriore dell’aereospiega Gigi Carbini comandante Meridiana, da 14 anni alla cloche degli Md80 e da un anno e mezzo ai comandi del Boeing 737 – Ma non c’è da temere. Siamo addestrati per non atterrare in caso di situazioni a rischio”.

Il maestrale degli ultimi giorni è sicuramente un fatto eccezionale, “perchèspiega ancora Carbiniè un vento che arriva con molta forza da nord ovest, sbatte contro le montagne che circondano Olbia acquisendo maggiore vigore e creando il fenomeno chiamato wind shear, ovvero una variazione improvvisa del vento in intensità e direzione”.

Nessuna segnalazione è comunque arrivata alla compagnia: lo sfogo dei passeggeri si è alimentato solo sui social.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

Comments are closed.