In aumento i reati informatici

.

Polizia postale: pedopornografia,in un anno monitorati 1541 siti

.

CAGLIARI(ANSA) – Lotta alla pedopornografia via internet, al cyberbullismo e al cybercrime, alle truffe online, al terrorismo in rete, al phishing: sono solo alcuni delle attività giornalmente svolte dalla Polizia postale della Sardegna che oggi ha tracciato un bilancio dell’ultimo anno di lavoro.

Sul fronte della prevenzione della pedopornografia online, sono stati controllati 1.541 siti internet, di cui otto inseriti in “Black list”. Una persona è stata arrestata e otto denunciate in stato di libertà. Si conferma la rilevanza del fenomeno dell’adescamento di minori online che ha registrato otto casi trattati che hanno portato alla denuncia di quattro soggetti.

Aumentano i reati informatici rispetto al 2016 ed in particolare diffamazione, cyberstalking, trattamento illecito di dati personali, sostituzione di persona, per i quali sono state denunciate 26 persone.

Sul fronte del financial cybercrime anche questo in aumento, particolarmente evoluto anche grazie all’utilizzo di malware inviati via posta elettronica la Polizia postale ha portato a temine importanti operazioni come “Emma3” a livello internazionale, coordinata dal Servizio Polizia Postale con la collaborazione di 21 Paesi Europei e di Europol, volta a identificare i cosiddetti “money mules“, primi destinatari delle somme provenienti da frodi informatiche e campagne di phishing.

In Sardegna ne sono stati identificati 4 e ne sono stati bloccati 29mila euro che stavano per essere percepiti illegalmente. Nell’ambito delle truffe l’attività più significativa è stata l’operazione “RecCredit” che ha portato alla denuncia di 46 persone e al blocco di circa 40mila euro. Per frenare il proselitismo e prevenire fenomeni di radicalizzazione, sono stati monitorati circa 900 spazi web.

Importante anche il lavoro svolto sulla prevenzione e sensibilizzazione sull’uso di Internet con le campagne “Una Vita da Social“, che arriverà a Siniscola, Bosa e Cagliari, nei giorni 28 febbraio, 1 e 2 marzo.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

Comments are closed.