I 25 eletti in Sardegna

.

Il Maddalenino Columbano (M5S) non supera la prova

.

CAGLIARI(ansa) – Crolla il Pd, che governa l’isola con una maggioranza di centrosinistra, fermandosi al 14,7% alla Camera e al 15,3% al Senato. Per il secondo posto tra i partiti alle spalle del ciclone 5 stelle, è testa a testa con Forza Italia, che si attesta sul 15,1% alla Camera e 14,3% al Senato. Esulta il Movimento Cinquestelle che si conferma primo partito dell’Isola con il 42$ dei consensi. Ora manca solo la formalizzazione, ma i dati definitivi del Viminale consegnano i venticinque parlamentari eletti nei 12 collegi in Sardegna.

En plein del Movimento 5 stelle nei nove uninominali.

Nei tre del Senato si affermano:

  • Maria Vittoria Bogo (nord)
  • Emiliano Fenu (centro)
  • Gianni Marilotti (sud).

Nei sei per la Camera vincono:

  • Mario Perantoni a Sassari
  • Nardo Marino a Olbia
  • Mara Lapia a Nuoro
  • Luciano Cadeddu a Oristano
  • Pino Cabras a Carbonia
  • velista Andrea Mura a Cagliari.

Nel proporzionale sud per la Camera il Movimento elegge i due uscenti Emanuela Corda e Andrea Vallascas, più Lucia Scanu.

Al nord: Alberto Manca e Paola Deiana. Nel collegio unico proporzionale riescono a entrare a Palazzo Madama Ettore Antonio Licheri ed Elvira Evangelista.

Nel centrodestra, Forza Italia elegge i capilista nei collegi proporzionali di Camera e Senato,

  • Pietro Pittalis (nord Sardegna)
  • il leader regionale Ugo Cappellacci (sud Sardegna)
  • Emilio Floris (unico Senato).

Il Pd ne piazza tre, sono:

  • Romina Mura (capolista Camera sud)
  • Gavino Manca (capolista Camera nord)
  • Giuseppe Luigi Cucca (capolista Senato)

Nell’unico del Senato è eletto anche il segretario nazionale dei Sardisti Christian Solinas (Lega-Psd’Az), mentre il collegio sud per la Camera premia Guido De Martini (Lega). Il diciassettesimo deputato è stato eletto con i resti: è il capolista di Fratelli d’Italia nel sud Sardegna per la Camera, Salvatore Sasso Deidda, portavoce regionale del partito.

Si leccano le ferite, il Pd e tutto il centrosinistra che governa la Regione. I dem scendono tra il 14 ed il 15% e perdono nove parlamentari.

.

.

.

.

.

.

.

.