Esercitazione internazionale antinquinamento

.

LA MADDALENA – Nei giorni 12 e 13 settembre p.v. nelle acque dell’Arcipelago di La Maddalena, si svolgerà un’esercitazione a carattere internazionale antinquinamento da idrocarburi in mare.

L’evento è organizzato nell’ambito dell’Accordo RAMOGE stipulato nel 1976 tra Italia, Francia e Principato di Monaco, per il coordinamento degli interventi di tutela delle acque della fascia costiera mediterranea.

Annualmente i tre stati contraenti organizzano a turno una esercitazione per testare l’efficacia del piano di cooperazione antinquinamento denominato “RAMOGE-POL Plan”.

L’esercitazione organizzata dal Ministero dell’Ambiente, in collaborazione con il Corpo delle Capitanerie di porto-Guardia Costiera, si incentrerà nella simulazione di un grave incidente ad una petroliera che, in navigazione sulle Bocche di Bonifacio, a causa di un’avaria urta contro gli scogli affioranti della secca dei “ Monaci”.

L’urto provocherà una falla, che darà luogo alla fuoriuscita di idrocarburi, riversando in mare 200 tonnellate di prodotto inquinante. Seguiranno le operazioni si soccorso, S.A.R ai marittimi coinvolti nell’incidente, con il conseguente intervento per contrastare ed abbattere l’inquinamento provocato dalla nave.

Alla esercitazione, coordinata dall’Autorità Marittima di La Maddalena, parteciperanno diversi Organismi e forze di polizia, oltre al Comune di La Maddalena, alla Protezione civile regionale ed ai Mezzi della Guardia Costiera e della Marina Militare presenti sul posto. Altresì, saranno presenti mezzi aero-navali francesi ed osservatori dei tre Paesi coinvolti.

All’esercitazione è prevista la presenza del Ministro dell’Ambiente – Gen. Sergio COSTA.

Il capo del Compartimento Marittimo di La Maddalena, Comandante Alessio Loffredo, ha emesso due ordinanze d’interdizione volte a consentire lo svolgimento in piena sicurezza, sotto il profilo tecnico-operativo e logistico, degli assetti aeronavali e terrestri che saranno chiamati ad agire durante l’esercitazione, in osservanza dei precipui compiti del Corpo connessi alla salvaguardia della vita umana in mare, alla sicurezza della navigazione ed alla tutela dell’ambiente marino e costiero.

In particolare, l’Ordinanza n. 135/18 (vedi) disciplina il temporaneo utilizzo della banchina “Primo Longobardo” del Porto commerciale di La Maddalena, comunemente conosciuta come “Banchina Poste-lato di Levante”. A partire dalle ore 08.00 di domani 10 settembre e sino alle ore 20.00 del 13 settembre sarà interdetto il transito pedonale ed il transito e la sosta veicolare all’interno dell’area portuale antistante per garantire l’ormeggio in sicurezza di “Nave Fiorillo”, Pattugliatore d’altura della Guardia Costiera.

L’Ordinanza n. 136/18 (vedi) impone, invece, il divieto di svolgimento di tutte le attività marittime connesse a qualsiasi uso pubblico, ricreativo o produttivo del mare, nello specchio acqueo a levante dell’Isolotto dei Monaci e presso l’arenile di località Cala Portese dell’Isola di Caprera, più comunemente nota come “Spiaggia Due Mari-lato Nord”.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.