Remata isulana 2° Memorial Franco Lullia

.

LA MADDALENASabato 6 ottobre, alle 10.30, lo spazio di mare di Cala Gavetta diventa il campo di gara della Remata isulana, manifestazione organizzata dalla Lega navale di Olbia e della Maddalena con il contributo del Comune e in partnership con Delcomar, Capitaneria di Porto e Comitato festeggiamenti per i 250 anni della parrocchia. L’iniziativa è dedicata al ricordo di Franco Lullia, maddalenino, commerciante, scomparso nel 2015.

Sabato 6 ottobre, dalle 10.30, Cala Gavetta ospita la ‘Remata isulana-II^memorial Franco Lullia”. A bordo dei lancioni di legno da 8 metri e mezzo, le barche sulle quali per anni la Marina ha formato i marinai, si scontreranno gli equipaggi di adulti, maschili e femminili. Più di 12 gli equipaggi di tutta la Gallura che parteciperanno al palio remiero organizzato dalle sezioni della Lega navale di Olbia e La Maddalena con il Comune. Per il secondo anno si rinnova la partnership con la Capitaneria di Porto, che con le sue motovedette vigilerà sulla competizione. E con la Delcomar, la compagnia di navigazione di Franco Del Giudice che applicherà un particolare sconto ad atleti e accompagnatori in occasione della giornata speciale di sabato. Quest’ anno la Remata memorial vanta anche un’altra preziosa collaborazione che rende ancora più forte il legame con La Maddalena dell’iniziativa dalle radici olbiesi. Il Comitato dei festeggiamenti per i 250 anni della parrocchia organizzerà subito dopo la premiazione, verso le 12.30, una grigliata di salsiccia in piazza XXIII febbraio, con panino e bibita a 5 euro. Una festa nella festa firmata dal Comitato che per tutta l’estate ha organizzato eventi musicali e gastronomici di successo per residenti e turisti.

Il programma. Cala Gavetta, anfiteatro naturale sul mare, diventerà la tribuna sulla gara. Il Comune, con una ordinanza, chiuderà il traffico dalle 9.30 del mattino per consentire al pubblico di godersi il palio remiero in sicurezza. Alle 10.30 le squadre si sfideranno in coppia nello specchio di mare interno del porto. 220 metri circa il percorso, con partenza dal centro e due virate. Alla fine verrà stilata una classifica che determinerà il vincitore, il primo, il secondo e il terzo posto. Nella prima edizione furono i giornalisti ad alzare al cielo lo splendido trofeo, un remo di legno in miniatura su una base di tek, realizzato con maestria dal nostromo Antioco Tilocca. Sulla pala sono impressi i colori bianco e celeste della Maddalena e lo stemma con il leone simbolo del comune.

La festa. Alle 12.30, nel palco allestito in piazza XXIII febbraio, ci sarà la premiazione e subito dopo la grande grigliata di salsiccia a cura del Comitato per i 250 anni, guidato dal presidente Antonello Porcu.

Il Memorial. La famiglia Lullia ha chiesto alle sezioni della Lega di ricordare per il secondo anno Franco con una manifestazione dedicata alla comunità, nel cuore di quella Cala Gavetta che lui amava profondamente. Proprietario dello storico bar Lullia, proprio davanti alla Colonna Garibaldi e poi della cartolibreria di via Vittorio Emanuele, presidente della Confcommercio per oltre un decennio, assessore tecnico, organizzatori di eventi, iniziative e battaglie per l’isola, Lullia è un pezzo di storia della comunità isolana. “Abbiamo aderito con gioia anche quest’anno alla richiesta che ci è arrivata dalla Lega della Maddalena e di Olbia – spiega l’assessore al Turismo, Massimiliano Guccini -. Lo scorso anno centinaia di persone riempirono Cala Gavetta in una grande festa del mare e del ricordo di un nostro caro concittadino. Abbiamo anche un nostro equipaggio che gareggerà sabato e chiediamo a tutta la comunità di venire a sostenerlo. Le tradizioni del mare fanno parte della nostra cultura, dobbiamo riscoprirle e rafforzarle”.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

      ilpontequeit