Maltempo: Allerta Rossa in Sardegna. Danni ingenti

.

Colpita la zona orientale e meridionale dell’Isola

.

CAGLIARI(ansa) – E’ diventata rossa l’allerta maltempo in Sardegna. La Protezione civile regionale ha emesso un nuovo avviso per alto rischio idrogeologico nell’Iglesiente, Campidano e sul bacino Flumendosa-Flumineddu.

La situazione è in continua evoluzione con strade bloccate – l’ultima chiusa dall’Anas è la statale 195 Sulcitana, nel comune di Capoterra.

Voli in ritardo in partenza dall’aeroporto di Cagliari-Elmas a causa di una tempesta di fulmini che ha impedito i rifornimenti degli aerei in pista.

Precipitazioni a carattere temporalesco di forte intensità stanno interessando la fascia costiera orientale a sud-ovest di Cagliari, l’area metropolitana di Cagliari e la parte orientale dell’isolasi legge nel nuovo bollettino – oggi Mercoledì e domani giovedì sono ancora previste precipitazioni sparse a carattere temporalesco sulla Sardegna meridionale e orientale, anche di forte intensità e con cumulati sino a molto elevati. All’attività temporalesca potranno essere associati episodi di forti raffiche di vento e di grandinate“.

.

La situazione:
  • L’esondazione del rio Santa Lucia ha completamente allagato la cittadina costringendo il sindaco a chiudere le scuole e l’Anas diverse strade, su tutte la statale 195 Sulcitana. Il paese è isolato. Diverse squadre dei vigili del fuoco stanno ora intervenendo in aiuto delle persone rimaste bloccate in casa, alcune sono disabili. In meno di 24 ore sono caduti a Capoterra 250 millimetri di acqua, le metà di quella normalmente registrata in un anno.
  • Situazione critica anche nel Sarrabus-Gerrei: stanno arrivando pompieri da altre province. Problemi nell’hinterland di Cagliari: il sindaco di Sestu ha deciso la chiusura delle scuole per la giornata di domani. Chiuso anche il cimitero e il centro anziani. A Cagliari sono state sospese fino alle 6 del mattino di venerdì 12 tutte le attività dell’Università: lezioni, esami, laboratori, lauree, segreterie e biblioteche.
  • Analoga decisione è attesa nelle prossime ore in tutti i comuni della città metropolitana (Quartu Sant’Elena, Assemini, Capoterra, Elmas, Monserrato, Quartucciu, Selargius, Sestu, Decimomannu, Maracalagonis, Pula Sarroch, Settimo San Pietro, Sinnai, Villa San Pietro e Uta).
  • Al momento risulta chiusa al traffico la statale 195 in direzione Pula; prudenza viene raccomandata anche per la viabilità sul versante orientale, in particolare sulla 125.
  • A Uta, nella zona di Santa Lucia non troppo distante dall’oasi del Wwf una famiglia è stata soccorsa dai pompieri. La casa era circondata da un metro d’acqua e i coniugi erano bloccati. Identica la situazione a San Vito, in località Camisa, anche in questo caso soccorsa coppia di coniugi. Un ponte è stato chiuso dai vigili del fuoco nella zona di Castiadas, mentre un fiumiciattolo è esondato in località Sant’Angelo.
  • Uno dei muri del campo sportivo di Tertenia, in Ogliastra, si è sgretolato a causa delle abbondanti piogge. Il fatto è successo nella struttura di via Is Arranas. Sul posto stanno operando i vigili del fuoco, la protezione civile e la polizia municipale. Tutta la zona è stata transennata. A monte del paese si sono registrate alcune frane. Case e scantinati allagati nel centro, ma la situazione attualmente sembra essere sotto controllo e non risultano feriti. In fase di riapertura anche la Statale 125 Var.

Complice di questo maltempo, le intense correnti umide e calde sciroccali cariche di acqua in fase di evaporazione da un mar Mediterraneo ben più caldo del normale.

Imponenti nuclei temporaleschi risalgono verso la Sardegna meridionale ed orientale dove non solo si stanno già verificando precipitazioni eccezionali, ma il peggio è atteso stanotte con picchi di rara intensità.

.

.

.

.

.

.

.

.