Il M5S protesta davanti alla Regione contro i vitalizi dei Consiglieri

.

CAGLIARI(ansa) – I parlamentari grillini sardi contro i vitalizi degli ex consiglieri regionali e contro la proposta di legge che mira a sanare la posizione contributiva degli ultimi cinque anni dei membri dell’Assemblea. “La Regione Sardegna spende ogni anno 17 milioni di euro per pagare la pensione degli ex onorevoli“, attacca la deputata Emanuela Corda durante un incontro pubblico “sullo scandalo dei vitalizi nell’Isola” organizzato proprio davanti al palazzo del Consiglio in via Roma a Cagliari. “Da tempo denunciamo questo scandalo – spiega – riteniamo che questa stortura vada corretta immediatamente, ecco perché in legge di stabilità abbiamo inserito una norma che stimola le Regioni a eliminare ciò che a nostro avviso è un privilegio“.

Nei giorni scorsi il leader M5s Luigi Di Maio ha annunciato una misura che prevede il blocco dei trasferimenti nel caso in cui le Regioni non procedano al taglio dei vitalizi degli ex consiglieri. Di Maio ha fatto anche riferimento all’ex consigliera Claudia Lombardo (Forza Italia), che è stata in carica per sole tre legislature, l’ultima da presidente dell’Assemblea sarda. “Ci sono persone che hanno alle spalle pochi anni di legislatura e percepiscono una pensione di cinquemila euro, questo è inaccettabileincalza la parlamentare. A tutto ciò si aggiunge il colpo di mano di fine legislatura con una pdl per garantire i contributi previdenziali dei consiglieri in carica in modo retroattivo: vigileremo affinché queste persone non chiudano il mandato aggiungendo privilegi a quelli che già esistono“.

Alla manifestazione hanno partecipato anche i deputati Pino Cabras e Luciano Cadeddu.

Cabras, che si è detto “indignato per i tempi scelti dai consiglieri regionali per presentare la proposta di legge: arrivano in ritardo su tutto e adesso l’unica cosa che vogliono risolvere è qualcosa che riguarda direttamente le proprie tasche, dopo tanto immobilismo ciò è inaccettabile“.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.