Al via il progetto di Agricoltura Sociale per disabili e soggetti fragili

.

Comunicato Istituzionale

.

LA MADDALENA – L’Assessore ai servizi sociali Maria Pia Zonca informa che sul sito istituzionale del Comune di La Maddalena è stata pubblicata una manifestazione di interesse per un progetto di agricoltura sociale per disabili e soggetti fragili che si propone di offrire non solo un percorso formativo ma anche un impiego futuro.

Con l’obbiettivo di non lasciare indietro nessuno l’Assessorato ai Servizi Sociali promuove la Co-Progettazione e la Gestione di Progetti di Inclusione Sociale e Lavorativa di persone con disabilità e in condizioni di fragilità.

Sono invitate a partecipare:

  • le Associazioni di Volontariato
  • le Associazioni di Promozione Sociale

Le proposte progettuali dovranno prevedere almeno le seguenti tipologie di iniziative:

  • lo sviluppo di attività agricole presso un sito individuato dall’Ente Comunale e la vendita dei prodotti presso il Mercato Civico del Comune di La Maddalena.

Nel progetto dovranno essere previste le seguenti figure:

  • educatori professionali
  • periti agro-tecnici
  • guide ambientali

Inoltre, l’Associazione vincitrice dovrà identificare un immobile da adibire a Centro Diurno dove, oltre a lezioni inerenti la botanica e la piantumazione, potranno essere previste attività di socializzazione e di integrazione.

L’obiettivo del progetto messo in campo dall’Assessorato ai Servizi Sociali è quello di garantire ai destinatari il raggiungimento di adeguati livelli di autonomia sociale e lavorativadichiara l’Assessore ai Servizi Sociali Maria Pia Zoncafondamentali saranno anche il coinvolgimento delle figure sanitarie e socio-sanitarie operanti nei Centri di Salute Mentale e nell’ambito delle dipendenze e il lavoro di rete con i servizi socio-assistenziali e socio sanitari”.

Il progetto avrà un costo di 110.193,14 euro finanziati dell’Accordo di Programma sottoscritto dal Comune di La Maddalena in ambito PLUS. “Ringrazio i miei collaboratori e i miei colleghi di maggioranza per aver appoggiato questo progetto il cui obiettivo sarà quello di migliorare la qualità della vita di chi vive una condizione di vulnerabilità sociale – conclude l’Assessore obiettivo che potrà realizzarsi attraverso il coinvolgimento delle Associazioni di Volontariato e il prezioso coordinamento con la rete dei servizi socio-sanitari. Inoltre, il progetto, con la previsione di valorizzare le risorse territoriali, consentirà anche di recuperare dal degrado alcuni terreni di proprietà comunale che verranno utilizzati per la produzione di ortaggi, oppure, di fiori e piante che potranno poi essere rivenduti presso il mercato civico.”

.

.

.

.

.

.

.

.

.