Tempio. Minacce al Vescovo Sebastiano Sanguinetti e al Parroco di San Pietro Don Tamponi

.

TEMPIO – Polizia e Carabinieri stanno indagando a tutto campo, da circa cinque mesi, per risalire ai responsabili delle minacce subite dal vescovo di Tempio Ampuras Mons. Sebastiano Sanguinetti e dal parroco di San Pietro, Don Antonio Tamponi.

Da quanto apparso sulla stampa regionale, parrebbe che le intimidazioni siano legate all’intervento della Diocesi su alcune questioni riguardanti le funzioni e la gestione dei servizi della Caritas, che nell’arco di un anno e mezzo avrebbe chiuse collaborazioni e interrotto rapporti con alcune persone a causa di presunte anomalie nell’utilizzo dei fondi.

Si parla anche di minacce di morte, che sono state denunciate al Commissariato di Tempio. Due persone, non meglio indicate, dalla fine di giugno u.s. avrebbero manifestato comportamenti di evidente ostilità nei confronti della Diocesi. In uno di questi episodi – accaduto proprio il 26 giugno scorso – avvenuto davanti alla casa dello stesso Vescovo, una persona avrebbe apertamente minacciato Mons. Sanguinetti ed alcuni suoi collaboratori.

A seguire, la vicenda si sarebbe aggravata anche per la trasmissione di varie lettere di carattere diffamatorio inviate in Vaticano, con il palese intento di screditare la Diocesi di Tempio.

Sulla vicenda, in cui indagano Polizia e Carabinieri, è calato un rigoroso riserbo.

.

.

.

.

.

.

.

.