Lunedi 11 Febbraio, presentazione del progetto di riqualificazione paesaggistica del Parco Isuledda di Moneta

.

LA MADDALENA – Un lungo ed importante lavoro elaborato dall’Assessora all’Edilizia Privata, Urbanistica, Arredo e Decoro Urbano, arch. Annalisa Gulino, improntato sui principi di sviluppo, “Architettura e Paesaggio che rappresentano un binomio indissolubile” e che rende protagonista l’Amministrazione Comunale di La Maddalena al centro della programmazione che, su questi temi, sta incentrando la propria attenzione.

Sono diversi i progetti di riqualificazione degli spazi urbani in corso di attuazione.

Lunedi 11 febbraio p.v. alle ore 19 presso il Salone Consigliare del Comune di La Maddalena, alla presenza del Sindaco Avv. Luca Montella e della stessa assessora Arch. Annalisa Gulino, che hanno curato ogni aspetto di questa importante presentazione e che a dicembre u.s. – peraltro – hanno bandito la gara per la realizzazione dell’intervento – a cura del dirigente della Direzione dello Sviluppo del Territorio dello stesso Comune di La Maddalena, l’Arch. Marco Dessole, verrà presentato “Il progetto di riqualificazione paesaggistica e riconnessione con il contesto del Parco Isuledda di Moneta, (per una spesa di circa 500,00 mila euro) – progettato da João Ferreira Nunes, architetto paesaggista portoghese di fama internazionale i cui progetti hanno ricevuto vari riconoscimenti nazionali e internazionali.

In questa importante occasione, l’architetto Nunes, oltre ad illustrare il suo intervento e ciò che lo ha ispirato del territorio maddalenino, aprirà un Convegno-Dibattito pubblico sui temi del paesaggio: un’importante occasione di confronto e formazione, oltre che di sensibilizzazione, verso i temi dell’architettura e del paesaggio e delle dinamiche che le legano, non solo per i progettisti ma per tutta la comunità maddalenina.

Relatore, l’Arch. Giorgio Peghin, Professore Associato in Composizione Architettonica ed Urbana al DICAAR, (Dipartimento di Ingegneria Civile, Ambientale e Architettura della Facoltà di Ingegneria e Architettura dell’ Università di Cagliari).

.

.

.

.

.

.

.

.