Gaetano Pedroni. Bisogna potenziare la nettezza urbana, senza costi aggiuntivi

.

LA MADDALENAGaetano Pedroni, capo gruppo di minoranza del gruppo “Il Vento che cambia”, si manifesta dubbioso sulle recenti modifiche proposte per il nuovo capitolato di nettezza urbana dall’amministrazione comunale, e dice: «La discussione in Consiglio sulle modifiche all’appalto è stata rinviata di un mese. Gli atti saranno analizzati dall’apposita commissione consiliare prima di approdare in aula. Ci auguriamo che questa volta non ci siano errori e che il servizio venga potenziato senza costi aggiuntivi per gli utenti. Perché l’assessore Gianluca Cataldi ha annunciato un doppio passaggio quotidiano per il ritiro dei rifiuti, che di fatto negli atti ancora non figura»

Per il gruppo Il Vento che cambia, quindi, l’erogazione dei servizi deve rientrare nella normale gestione della raccolta comunale dei rifiuti.

«La Maddalena è una città a vocazione turistica e questi servizi rientrano nei costi della TARI – continua Pedroni – Abbiamo votato a favore della costituzione della municipalizzata ma crediamo che l’amministrazione comunale debba migliorare i servizi riducendo i costi o, in alternativa, fornendo servizi in più. Si deve rispondere alle esigenze di eventuali correttivi in corso d’opera senza troppe difficoltà contrattuali. Non si possono stabilire nuove regole senza ascoltare le istanze e prendere atto delle criticità. In un regime già elevato di tassa sui rifiuti per le utenze commerciali, non possiamo condividere che gli esercenti, così come ipotizzato dall’amministrazione, debbano pagare servizi aggiuntivi.

Nel periodo estivo – conclude Gaetano Pedroni – per il ritiro dei passaggi giornalieri, ristoratori e fruttivendoli, ad esempio, dovrebbero pagare un supplemento. Nella tabella allegata al capitolato d’appalto, infatti, risultano conteggiati solo tre passaggi alla settimana e una volta al giorno».

.

.

.

.

.

.

.