Passaggio di consegne tra Pigliaru e Solinas. Tra le priorità La Maddalena

.

CAGLIARI (ANSA) – Passaggio di consegne tra il presidente della Regione Sardegna uscente, Francesco Pigliaru e il neo eletto Christian Solinas. L’incontro a Villa Devoto, cominciato poco dopo le 17, a porte chiuse, è andato avanti sino alle 20.30. I due non si sono limitati ad una stretta di mano e a un formale faccia a faccia, ma hanno esaminato i dossier relativi alle partite ancora apertetra cui il caso La Maddalena – catalogate sotto le voci accantonamenti, metano, urbanistica e soprattutto trasporti, con riferimento particolare alla continuità territoriale aerea.

Insomma, “un calendario abbastanza fitto“, che comprende anche “le scadenze di La Maddalena: c’è un profilo temporale di un paio di mesi entro i quali presentare il progetto di bonifica”. Pigliaru si è dimesso da commissario per La Maddalena ed “Ora il presidente Solinas dovrà chiedere la riattribuzione del ruolo di commissario del governo”.

La Sardegna ha tante partite aperte ed è giusto che in modo serio ci sia un confronto aperto sui tanti dossier da affrontareha detto Solinas al termine dell’incontroe ringrazio il presidente Pigliaru per l’attenzione con cui mi ha rappresentato le diverse vicende in atto. C’è almeno un tema aperto per ognuno dei dodici assessorati – ha aggiunto – ovviamente ci sono scadenze più urgenti sulle quali ci siamo soffermati maggiormente, soprattutto in materia di continuità territoriale, sanità ed enti locali ed elezioni da convocare“.

.

.

.

.

.

.

.