Scuola Americana Trinita e Parco Giochi Padule. Gaetano Pedroni chiede spiegazioni

.

LA MADDALENA – Ad intervenire sullo stato di degrado, che da anni sta lambendo la ex Scuola Americana della Trinita e su altre strutture pubbliche, è il consigliere di minoranza Gaetano Pedroni, del Gruppo Il Vento che Cambia – (vedi).

Pedroni ha detto, “…ho ricevuto numerose segnalazioni, da parte di cittadini e genitori, che mi informano sulle condizioni disastrose di degrado e abbandono in cui versa la struttura di Padule. Un luogo che potrebbe dare divertimento ai bambini e tranquillità alle famiglie in quanto confinato e protetto. Invece, ad oggi, il Parco non è agibile… relativamente, poi, alla ex scuola del villaggio Trinita degli americani, il ho chiesto all’amministrazione quali siano le prospettive per riqualificare la struttura. Al momento il complesso continua ad essere in pieno stato di degrado anche a causa di diversi atti vandalici…”

Per non parlare, poi, del disastrato Parco Giochi di via Independenza a Barabò

Sulla questione, non è mancata la risposta dell’assessore al Bilancio Claudio Tollis, il quale pubblicamente ha fatto sapere “che il complesso scolastico del Villaggio Trinita degli americani ci sono già state, e ci sono tutt’ora, delle interlocuzioni con il soggetto privato, ragionando affinchè si possa realizzare un’altra opera funzionale. Le idee su cosa fare ci sono”.

Sulla questione Parco giochi di Padule, è invece intervenuta pubblicamente l’assessora al Patrimonio Maria Pia Zonca: “Nel corso di questi anni l’amministrazione comunale è intervenuta in diverse occasioni per mantenere il parco giochi. Sono stati fatti degli interventi importanti, eliminando anche le parti pericolose dei giochi. L’anno scorso abbiamo fatto un avviso pubblico di manifestazione di interesse e i primi di maggio ci sarà l’assegnazione della struttura”.

A quanto pare, …e come al solito, ci troviamo difronte alle solite risposte stile “supercazzola”, che tentano di offuscare ogni istanza, come in questo caso, avanzata dal consigliere Gaetano Pedroni e che evidentemente non convincono più nessuno.

Interlocuzioni con il pubblico bla bla bla e/o interventi straordinari bla bla bla… evidentemente non giustificano più il perenne degrado e inutilizzo pubblico dei beni…

Bisogna ricordarlo: Sono circa 10 anni che queste strutture, ed anche tante altre… sono inutilizzate e riversano in evidente stato di abbandono e non si può, ogni volta, arrivare alle calende greche con le solite risposte di circostanza pretendendo, poi, di recuperare la solita medaglietta da apporsi al petto: forse dovrebbero cominciare a farsi un mea culpa per tutte le promesse che hanno farfugliato nel loro programma elettorale…

.

.

.

.

.

.

.