Guccini è meglio che pensi alle festicciole per le Giovani Marmotte, anzichè pensare alle Bandiere Blu

.

LA MADDALENA – “Mi permetto di intervenire sulla questione Bandiera Blu e mi domando: Ma come può, un Assessore, affermare che non è stata assegnata la Bandiera Blu al Porto di Cala Gavetta solo perché non è stata inviata la documentazione alla Foundation for Environmental Education? –

Questo, oltre a non conoscere le regole del gioco, è come ammettere gravi responsabilità degli uffici che fanno capo al suo Assessorato e trovo veramente fuori luogo questa giustificazione: peggiora la situazione e alimenta la polemica.

Come trovo fuori luogo fare paragoni con Porti molto più “blasonati” del nostro che, anche loro, hanno perduto la Bandiera Blu, per esempio Porto Cervo.

Francamente vorrei che Cala Gavetta avesse lo stesso movimento di tonnellaggio diportistico di quello smeraldino, così rinuncerei volentieri al Vessillo Blu della FEE, ma almeno otterrei in cambio una economia più forte ed un turismo di qualità.

Porto Cervo, perde il riconoscimento anche per i lavori che hanno interessato il potenziamento del Molo Alpha e lo specchio acqueo antistante per garantire la sicurezza dell’ormeggio del mega Yacht Dilbar di 156 metri e 12 mila tonnellate: 4 corpi morti da 360 tonnellate l’uno e una nuova struttura a terra per rinforzare tutti i plinti sommersi del molo, anche lì con colate di centinaia di metri cubi di cemento; onestamente, sarebbe stato fuori luogo riconoscere la Bandiera Blu a Porto Cervo. Ma a Porto Cervo si gioca la partita del turismo ad altissimo livello, con posti di lavoro e occupazione certa.

Nel capoluogo del nostro Parco, invece, così come dice l’assessore Guccini, ci si dimentica di compilare schede e questionari: beh… allora non ci si lamenti se i cittadini protestano con le polemiche… che però sono del tutto sensate.

Ma ha detto bene Guardiavecchia.net: meglio mettere tutto a tacere per non creare problemi agli altri siti premiati…

Roberto Zanchetta

.

.

.

.

.

.

.