Sanità. Sindaci dell’Ogliastra in protesta vanno in commissione Sanità in Regione

.

L’Assessore Nieddu ai sindaci dell’Ogliastra: “Lanusei è un ospedale strategico. No alla chiusura o al ridimensionamento…”

.

CAGLIARI – “Nessun presidio sanitario sarà chiuso, tantomeno uno così importante come quello dell’ospedale di Lanusei, per cui non è contemplato nemmeno un ridimensionamento“.

L’assessore regionale della Sanità, Mario Nieddu (Lega), ha voluto rassicurare in tal modo i sindaci dell’Ogliastra che hanno preteso di essere ascoltati venerdì scorso in commissione Sanità a margine del Consiglio regionale.

Sul problema della carenza di specialisti, che pesa sul reparto di ortopedia dell’ospedale Nostra Signora della Mercede di Lanusei, l’assessore ha aggiunto: “L’impegno profuso per risolvere l’emergenza è stato massimo da subito e siamo a lavoro per scongiurare che questo tipo di problema possa ripetersi“.

Presenti all’incontro, oltre ai sindaci, il presidente della Commissione regionale Sanità, Domenico Gallus, l’assessore dei trasporti, l’ogliastrino Giorgio Todde, e il consigliere regionale e sindaco di Baunei, Salvatore Corrias.

Nieddu, prima di lasciare la seduta, per partecipare ai lavori dell’aula consiliare, ha confermato ai presenti la disponibilità a incontrare i sindaci della conferenza socio sanitaria territoriale il 4 giugno alle ore 10.00, in assessorato, a Cagliari. All’incontro prenderà parte anche il direttore generale di Ats, Fulvio Moirano.

Nel frattempo… l’ospedale Paolo Merlo di La Maddalena, in serie B, attende ancora risposte.

.

.

.

.

.

.