Il rock di Vasco Rossi infiamma Cagliari

.

In 35mila alla Fiera di Cagliari e questa sera si replica

.

CAGLIARI – L’aveva promesso, Vasco. Porteremo in Sardegna la più grande produzione rock mai vista in Italia e lo aveva detto annunciando il “Vasco Nonstoptour 2019”, ed è stato di parola il Komandante.

Due ore e mezza di energia rock pura, un mega palco con i watt sparati al massimo, una scaletta di 29 brani che accontenta tutte le generazioni di fan. Dopo i sei concerti da record a San Siro, Vasco Rossi ieri sera ha incantato Cagliari, nel primo dei due concerti alla Fiera, gremita all’inverosimile.

Lo ha definito: Un regalo alla Sardegna.

Si perché portare un mega concerto così da queste parti logisticamente non è certo semplice. Ma Vasco l’ha voluto fortissimamente, ed è stata una notte magica per i 35mila della Fiera.

Ciao Cagliari, ciao Sardegna, finalmente in Sardegna! Benvenuti, bentornati“, sono le prime parole del Blasco.

Fa caldo e c’è ancora la luce del sole quando, alle 21 in punto, fa il suo ingresso sulla scena. E che scena: una mega produzione targata Live Nation (a Cagliari con la collaborazione di Sardegna Concerti).

Un palco di 100 metri di larghezza e 33 d’altezza, il cuore della scenografia sono i 700 mq di giganteschi schermi che diventano praticamente lo specchio che riflette tutto quello che succede sul palco e nel pensiero di Vasco, con la regia di Pepsy Romanoff.

Qui si fa la storia…”, attacca. Alla faccia dei suoi 67 anni, Rossi Vasco da Zocca è sempre in gran forma e la storia del rock lui ormai la fa da più di 40 anni. Il Komandante e la sua rodata Band attaccano con una successione di cinque brani che non danno tregua, ecco “Mi si escludeva“, “Buoni o Cattivi“, “La verità” e “Quante volte“.

Dopo Modena Park, Vasco ha portato diverse novità in questo tour: il mood di quest’anno è punk rock, con la rivisitazione di alcuni brani degli anni 80 come “Portatemi Dio” e “Ti taglio la gola” che mancava in scaletta dal 1985, ma anche la sempre bella “Cosa succede in città“.

Ma cosa succede? Succede che in città praticamente tutti riescono a sentire Vasco, con la sua musica sparata a tutto volume che ha raggiunto tanti quartieri del capoluogo. (ansa)

.

.

.

.

.