Parco. Mancano i controlli e i Cinghiali fanno scappare le persone dalle spiagge. Sempre peggio

.

Molti turisti si lamentano: “paghiamo la tassa di sbarco,
ma non c’è nessun servizio…”

.

LA MADDALENA – E’ inutile parlare del continuo approdo di natanti sulla Spiaggia Rosa di Budelli, ancora priva di segnalazioni e cavi tarozzati. Nella più totale indifferenza delle Autorità locali, (Regione, Ente Parco e Comune), si continua a registrare di tutto e di più scandaloso, come – per esempio – il menefreghismo, quindi l’inosservanza della recente Ordinanza Sindacale sul divieto della Plastica e del Fumo sulle spiagge.

      

Soprattutto, continuano a registrarsi le esagitate fughe di turisti dalle spiagge per le improvvise incursioni dei cinghiali affamati e nervosi.

Anche ieri mattina, nella spiaggia di Cala Granara sull’Isola di Spargi, alcune famiglie di turisti hanno dovuto abbandonare improvvisamente la spiaggia, per un grosso cinghiale affamato che ha cercato di acchiappare e rovistare le borse contenenti il cibo dei mal capitati turisti.

A denunciare ciò e altre situazioni anomale, sono i volontari del Gruppo “Un Arcipelago senza plastica”, che sempre nella giornata di ieri, sono dovuti intervenire sul alcune spiagge delle Isole, sventando l’ormai consueto furto di sabbia, conchiglie, stelle marine e pinne nobilis.

E’ impensabileha dichiarato uno dei volontariche in un Parco Nazionale come il nostro, carico di soldi pubblici, continuino a compiersi atti di questo genere, proprio a causa della mancata vigilanza e della mancata comunicazione tra Enti… che invece si limitano semplicemente a fare semplici comunicati stampa del tipo aziendale-promozionale senza però attivarsi nei dovuti controlli…

.

.

.

.

.