Perché la politica di centrosinistra continua a perdere consensi dappertutto? La gente non ci crede più!

.

Non possiamo dimenticare la padella e la brace…
e non riflettere.

.

LA MADDALENA – Questo è un dilemma… la cui risposta però si genera automaticamente a seguito di quei classici e lunghissimi comportamenti politici palesemente distaccati dal popolo sovrano. A governare la nostra Nazione, ora, è sempre il PD ma assieme ai 5 Stelle.

Due forze politiche notoriamente opposte in tutti i sensi. Incredibile ma vero. E da cittadino, non posso nascondere di sentirmi preso per il culo… ed ancora prima anche dall’altra brutta politica, a cui non si può più far finta di nulla.

Una politica fasulla, (quella di ieri), che ce ne ha raccontato di tutti i colori, persino negandoci – (per quanto ci riguarda qui a La Maddalena…) – quella Sanità che sino a che era rimasta in mano al singolo c.d. fuori moda – (il Prof. Romeo Milani), aveva comunque sempre funzionato.

E nessuno lo può negare.

Una Sanità recentemente pasticciata da leggi e leggine regionali, da emendamenti e comunicati trionfali sparati a furor di popolo da ogni dove, con l’insistente bene placido del suo fautore Dottor Jekyll, che alla fine, comunque, si è rivelata – indubbiamente – farcita da vere e proprie bufale istituzionali. Risultato:  hanno sempre negato l’evidenza fottendosene di tutto e di tutti… e guardandosene bene di dover  muovere un dito a favore del nostro territorio, distruggendo quel poco che era rimasto… probabilmente perché considerato roba da poco conto.

Quindi… tutto ciò non è servito a nulla. Tempo perso. Ed ora è tutto inutile. I reduci sconfitti se la cantano e se la girano a modo proprio nel tentativo di smarcarsi dal disastroso sistema sanitario regionale che ci hanno lasciato una rete sanitaria contestata da tutti i territori.

E per fare un altro esempio che ci riguarda ancora, giusto per non dimenticare e non andare troppo lontano, rievoco un articolo di stampa pubblicato dall’ANSA l’anno scorso a proposito dell’altro nostro grosso problema: l’Arsenale di Moneta; una struttura che parte già distrutta da quel bel scienziato di Berlusconi con il G8 2019, e che ora – dopo tanto arraffare inutilmente – sarebbe dovuta ripartire da un momento a l’altro, con una svalangata di denari recuperati grazie a quella sedicente buona politica del precedente Governatore Pigliaru e del suo corrispondente Governo Nazionale di centrosinistra: Milioni e milioni di euro destinati a La Maddalena, con il grande compiacimento di tutti i rampolli in pole position, ma che di recente, però, si è rivelata un’altra “bufala istituzionale“: si è scoperto che sono stati denari somministrati solo virtualmente… e cioè: per finta.

Ma possiamo tollerare queste immani prese in giro?

Addirittura, avevano anche avanzato una certa ipotesi di far ripartire la nostra Isoletta con spettacolari Imprese Cinesi – (sempre legate al Soviet Supremo Centrale) – e che ci avrebbero perciò scaricato montagne di dollari, per toglierci fuori da quel pantano Berlusconiano del G8, che ci ha purtroppo incartati per un decennio mettendoci letteralmente in ginocchio – (…e chi sa ancora per quanto…):

Ebbene… leggiamocela tutta, quell’altra clamorosa “bufala asiatica”, sparata per battere solamente cassa:

.

Un Faro cinese sull’ex Arsenale di La Maddalena

ANSA – 2 luglio 2018 – ore 16.59 – “Per l’ex arsenale della Maddalena si fanno avanti i cinesi. Dopo un primo incontro a metà aprile con la delegazione della fondazione Wcco, guidata da Irene Pivetti amministratrice delegata di Only Italia collegata al fondo governativo di investimento cinese, ora si passa ad un livello successivo. Per i diversi sopralluoghi in programma il prossimo fine settimana, tra i quali anche quello all’ex Arsenale di La Maddalena ritornato nelle mani della Regione, ci sarà anche l’amministratore delegato del fondo cinese, Chaney Cheng. Le altre località sulla lista riguardano centri costieri tra il litorale di Olbia e la Costa Smeralda.

Il destino turistico del sito che avrebbe dovuto ospitare il G8 nel 2009 – summit poi spostato a L’Aquila – potrebbe quindi passare proprio dagli investitori orientali interessati a valorizzare le strutture più importanti dell’isola: dall’ex arsenale, al porto, all’ex ospedale militare. Si tratta di una delegazione del fondo sovrano cinese che fa riferimento alla fondazione Wwcco.

“Nell’ex arsenale della Maddalena ci sono delle bonifiche da fare e ci sarà un bando internazionale: chiunque voglia acquisire informazioni e partecipare è il benvenuto – dice all’ANSA Pigliaru, che non si sbilancia in vista dell’incontro di venerdì a Cagliari – Il percorso è appena iniziato. Ci aspettiamo che ci sia grande interesse per un sito di enorme valore“.

Dopo tutto questo… pensando ancora a quanto sta accadendo oggi in Italia, la stessa politica della poltrona, ancora non cede di un millimetro. Continua a raccontarci che tutto va bene e che le tasse non sono state aumentate… e che, per cercare di mantenersi in piedi con un buon espediente… per stare bene in prospettiva bisogna sconfiggere quel “mostro di Salvini”.

Insomma: a me sembra che la musica non cambia e che ogni scusa è buona per non perdere la poltrona… ma ad ognuno di Voi le proprie considerazioni…

(Alberto Tinteri)

.

.

.

.

.