La Maddalena. La Lega fa pressing sulla Regione. “Punto Nascita entro fine anno!”

.

LA MADDALENA – Questo il comunicato stampa votato ieri all’unanimità dal Gruppo Cittadino della Lega a La Maddalena: Troppe le emergenze quotidiane, troppi i casi che mettono a rischio la salute e la vita di cittadini che hanno la colpa, la sola colpa, di vivere in un isola nell’ isola. Una condanna senza colpa comminata da un giudice di parte, nominato da una giunta di sinistra inefficiente anche nella scelta dei dirigenti.

Si può e si deve dare una svolta, LA LEGA SALVINI  – La Maddalena, chiede che si dia avvio alle nomine dei Dirigenti ASL Gallura e si rimuova, subito, chi ha dimostrato incapacità o peggio ancora fedeltà alla politica di smantellamento del Paolo Merlo imposta da Arru e Moirano possibilmente con dirigenti non direttamente coinvolti con gli interessi degli ospedali di Olbia per garantire un’ equa ripartizione delle risorse.

Il Coordinatore Cittadino – Francesco VITTIELLO

___________________

.

Ad intervenire sull’istanza di Francesco Vittiello, il coordinatore Regionale della Lega, on.le Dario Giagoni, che ha assicurato che “la Regione sta portando a termine le richieste per ottenere una deroga dal Ministero per la Riapertura dei Punti Nascita di La Maddalena e Tempio, con l’imminente definizione anche per la riapertura del Punto Nascita di Iglesias…”

Giagoni, infine, non nasconde il ritardo su queste pratiche ma ciò, spiega, “è dovuto alla necessità di presentare a Roma un’unica richiesta per tutti i Punti Nascita della Regione da mandare in deroga.”

Anche il deputato leghista Eugenio Zoffili, infine, rassicura tutti dicendo che “le promesse elettorale fatte in Sardegna saranno mantenute, non appena l’assessore regionale alla Sanità Nieddu e il consigliere Giagoni faranno arrivare le richieste al Ministero, sarà nostra cura vigilare sulla buona riuscita…

.

.

.

.

.