Tribunale di Tempio. Sciopero ad oltranza degli Avvocati

.

TEMPIO – Giustizia ancora in TILT nel tribunale gallurese di Tempio, il Ministero della Giustizia non interviene: “Non abbiamo ottenuto ciò che ci eravamo prefissati, ovvero l’aumento degli organici del palazzo di giustizia di Tempio. Ma non possiamo abbandonare l’unica forma di protesta che ci resta, l’astensione da tutte le udienze”.

Questa, in sintesi, è la conclusione del lungo discorso fatto all’assemblea degli avvocati da parte del presidente del consiglio dell’ordine di Tempio, avvocato Carlo Selis. Una proposta accolta all’unanimità dai colleghi presenti alla riunione e che aggrava la già precaria situazione di crisi presente nel palazzo di giustizia gallurese.

L’attività giurisdizionale è ferma da oltre due mesi, tranne le udienze di convalida dei fermati e dei procedimenti penali con imputati detenuti.

A nulla è valsa la protesta sinora portata avanti dagli Avvocati che chiedono una maggior attenzione da parte del Ministero della Giustizia e il completamento degli organici del tribunale, falcidiato dai trasferimenti di magistrati ad altre sedi per i quali non è stato garantito il turn over, ovvero la sostituzione in tempi brevi.

.

.

.

.

.