Alessandro Maiorano denuncia “tangenti al Mater Olbia”. Citati in causa funzionari, politici sardi e nazionali

.

LA MADDALENA – Fermento e apprensione in Regione a Cagliari, per un video diventato ormai virale su una denuncia presentata da Alessandro Alberto Lorenzo Maiorano ai carabinieri di Calenzano in Toscana, per una presunta maxi tangente al Mater Olbia.

Il preambolo compare domenica scorsa su Facebook (vedi), con l’annuncio dello stesso Maiorano dell’invio degli atti alla Procura di Firenze ed a seguire la pubblicazione del video – (Vedi) – con nomi e cognomi “di personaggi eccellenti” che sta imperversando in queste ore anche su Whatsapp.

Niente di segreto, perché è tutto reso noto e pubblicato sulla pagina Facebook di Maiorano, assistito dall’avvocato prof. Carlo Taormina: “Consegnato ai carabinieri di calenzano (Firenze) le 500 pagine della Mater Olbia con 3 cd in merito a registrazioni telefoniche e vocali con in più altre 17 pagine che spiegano tutti i passaggi dei soldi gestiti da (omissis)….il tutto sarà dato al procuratore capo di Firenze Creazzo che sta indagando sulle fondazioni di… (omissis)”.

Sul video che circola si leggono chiaramente tutti i nomi di politici sardi e nazionali e di funzionari pubblici chiamati in causa da Maiorano.

Sarà ora la magistratura a verificare quanto denunciato e chiarire l’attendibilità della denuncia stessa.

.

.

.