“Sbloccate le bonifiche” dell’ex Arsenale di Moneta. Parte la riconversione dell’Isola

.

LA MADDALENA – Il consiglio dei ministri di ieri sera, (giovedi 23 gennaio), ha approvato – con il nulla osta dei ministri alle Infrastrutture e all’Ambiente De Micheli e Costa – la riperimetrazione dell’area dell’ex arsenale militare de La Maddalena. Presente Anche il Presidente della Regione Solinas.

Lo ha reso noto il TG3 Rai Regione nell’edizione di ieri notte.

Via libera, dunque, allo sblocco delle bonifiche, alla definizione del piano di rigenerazione urbana e ai lavori per il recupero e la riconversione dell’area.

Ora, finalmente, possiamo programmare il futuro e il rilancio di un patrimonio ambientale prezioso, avviando un progetto orientato a creare sviluppo e prospettive di occupazione per La Maddalena e tutta la Sardegna“, ha dichiarato Solinas.

Il presidente di Regione è il commissario per la gestione delle bonifiche, nominato dal Governo dallo scorso luglio, ma la nomina è diventata operativa solo a dicembre con la conferma di Palazzo Chigi, della Regione come soggetto attuatore per la realizzazione delle opere.

Il piano di Solinas è istituire un’unità di progetto composta da esperti del settore che lo aiuti nella pianificazione delle opere di bonifica ambientale e ripristino dell’area.

Ho ritenuto doverosospiega Solinas – imprimere un’accelerazione decisiva, mettendo fine a un’attesa che si è protratta per troppo tempo, con gravi danni all’economia del territorio“.

Il fondo. a disposizione per riqualificare l’area che nel 2009 avrebbe dovuto ospitare il G8 poi spostato a L’Aquila, è di 50 milioni di euro.

.

.

.