Coronavirus. La situazione, a questa mattina, in Sardegna

.

LA MADDALENA – 5 nuovi casi di Coronavirus a San Gavino Monreale, che si aggiungono agli altri cinque già registrati nei giorni scorsi. Lo comunica il sindaco Carlo Tomasi. Intanto con il ritorno degli emigrati molte persone sono in isolamento fiduciario: “Al momento – rimarca Carlo Tomasi – le persone sono 78.

A Gonnosnò il primo caso di positività al Coronavirus. Il sindaco Mauro Steri lo ha comunicato alla cittadinanza.

Anche a Calasetta si registra un caso di coronavirus: ne ha dato notizia il sindaco Claudia Mura precisando che si tratta di una persona giunta alcune settimane fa da una delle zone rosse della Penisola.

Aumenta il numero dei contagiati anche nella casa di riposo Biccheddu-Deroma di Porto Torres, come risulta dagli ultimi tamponi effettuati ieri. Dallo screening eseguito sugli ospiti il dato è allarmante anche se tenuto sotto controllo: su 12 uomini, otto hanno contratto il virus, mentre tra le 16 donne ospiti della struttura si contano dieci Covid-positive, in tutto 18 infettati di cui uno ricoverato da qualche giorno nel reparto Malattie infettive di Sassari. Un’altra nuova positiva risulta, invece, tra i 14 assistenti in servizio tra ausiliari e operatori socio sanitarie, in totale tre positivi al Covid-19.

Nel frattempo, “La Sardegna attende mascherine, tamponi e reagenti“. Questa la richiesta fatta ieri sera al Governo dal presidente della Regione Sardegna Christian Solinas, nel corso di una videoconferenza con il presidente del Consiglio Giuseppe Conte per fare il punto sull’emergenza Coronavirus, conclusasi in tarda serata.

L’allarme lanciato della Cgia di Mestre: la crisi economica causata dall’emergenza Coronavirus sta infliggendo il colpo di grazia all’artigianato della Sardegna, comparto che negli ultimi dieci anni ha subìto una flessione del -19%, la più pesante registrata in Italia.

.

.

.