.

(da La Nuova Sardegna – di Serena Lullia)

.

LA MADDALENA – L’emergenza Coronavirus lo ha trasformato in un sindaco social. Luca Montella, primo cittadino in scadenza di mandato senza aspirazioni di bis, avvocato ed ex consigliere provinciale, non è mai stato un grande amante del web.

Sempre con il contagocce i suoi interventi su Facebook in questi anni. Ma l’esigenza di stare vicino alla comunità sconvolta per la pandemia e spiegare come comportarsi per evitare il contagio, lo ha costretto a confrontarsi con le potenzialità dei social.

Da 26 giorni, ogni sera, pubblica un video sul suo profilo “Luca Carlo Montella”. Quasi una striscia quotidiana con cui fa il punto di decreti, ordinanze comunali e regionali. Ringrazia i cittadini, tanti, che con spirito di sacrificio restano a casa e rimprovera senza troppi giri di parole chi esce senza motivo, getta i guanti all’uscita dei supermercati, chi pensa di poter aggirare i divieti.

I suoi video fanno migliaia di visualizzazioni. E questa vena social di Montella, a metà tra il divulgatore di pubblica utilità e l’anchorman, ha scatenato la vena artistico-ironica dei maddalenini. Che hanno cominciato a creare divertenti meme e vignette dedicate al sindaco, sulla falsa riga di quelli che girano sui social per il presidente del Consiglio Conte.

E come per il premier è nato il gruppo Fb “Le bimbe di Conte“, anche Montella ha “Le bimbe di Monty”, “gruppo a scopo di puro e sano divertimento. Niente insulti e soprattutto niente politica“, si legge nelle info del profilo.

Una community ironica e divertente che gioca sulla bella presenza del sindaco, ma in contemporanea fa passare i suoi messaggi di rispetto delle regole anti-covid 19.

.

.

.