Lettera al Sindaco. “Parcheggi per disabili violati da tutti”

.

Egregio Sig. Sindaco,

grazie per aver assunto qualche collega in disabilità, comportamento da portare ad esempio, che dimostra che anche i disabili possono svolgere lavori utili.

Io, (che sono disabile ma già in pensione) – come al solito, oggi sono stato costretto a parcheggiare in un luogo non per disabili – dopo quasi 40 minuti di girovagare a vuoto – costretto ogni tanto a ricevere qualche rara multa, anche se non intralcio il traffico, ma devo puntualmente ricorrere al Prefetto… e, ovviamente, lì finisce.

Mi permetta di suggerire, comunque, l’esposizione del contrassegno di disabilità anche per i mezzi del Comune quando occupano questi stalli riservati, a me spesso contestatomi perché non espongo nel parabrezza: scelta artistica… (o semplice dimenticanza?)

Sono arrivato alle 11,30, parcheggiando ovviamente altrove a causa degli spazi occupati… così ho potuto svolgere le mie faccende, e quando rientravo – intorno alle 12,00 – questa è la foto di un vostro automezzo – guarda caso – parcheggiato comodamente proprio negli spazi riservati ai disabili.

Concludendo, vorrei evidenziare che quando i Vigili Urbani possono fare servizio di strada, tutto generalmente fila liscio e spesso mi indirizzano al meglio, cioè negli stalli dedicati ai disabili ed è quindi rarissimo non ricevere aiuto… ovviamente a loro grazie.

Giancarlo Fastame

.

.

.