Il “Sardegna Pride” si farà a Settembre

.

CAGLIARI (ansa) – Niente cortei, musica e balli in giro per le città con i carri colorati. Ma Sardegna Pride ci sarà. Come accaduto per tanti appuntamenti a causa dell’emergenza Coronavirus ci sarà il trasloco dalle strade al web. E la giornata di sabato 27 sarà celebrata sabato con una diretta Facebook a partire dalle 17.30.

Chiunque e dovunque potrà esserne protagonista – questo l’appello degli organizzatori – scattando la foto alla propria bandiera arcobaleno, o qualsiasi altro simbolo di fierezza, per dare inizio alla fase queer: un futuro migliore“.

Ed è l’occasione soprattutto per riflettere su quanto accaduto durante la fase di uscita dal lockdown. “Il contenimento domesticospiegano gli organizzatori del Sardegna Prideha anche rischiato di logorare le relazioni tra le persone: nella Fase uno, con la compressione di alcune libertà fondamentali, senz’altro in parte necessaria, ma in parte anche abusata (come è successo in alcuni paesi europei). Nella Fase due, con un’aperta discriminazione di tutte le forme relazionali non riconosciuta legalmente“.

Per questo gli organizzatori chiedono “una maggiore, seria e concreta tutela di tutte le forme di relazione affettiva: solo relazioni sane, coerenti e libere possono garantire la felicità delle persone e dunque una società armonica più serena“. 

.

.

.