Ma la Lega a La Maddalena che gioco sta giocando?

.

L’On.le Mara La Pia (M5S), sull’Ospedale Paolo Merlo
di La Maddalena

.

ROMA – E’ ormai chiaro anche al sindaco di La Maddalena, Luca Montella: l’assessore regionale della Sanità sta abbandonando l’isola, svuotandola dei servizi sanitari, depotenziando in maniera pericolosa il Paolo Merlo.

Di recente un altro decesso, un’altra persona non assistita all’ospedale maddalenino perché non c’era il cardiologo!

Mesi fa ho scritto all’assessore Nieddu facendo presente, tra le altre carenze, anche quella della chiusura di fatto della Cardiologia. Ovviamente nulla è stato fatto.

E’ stato il sindaco di La Maddalena a rivolgere un accorato appello all’assessore, ma per i leghisti sembra che l’unico problema sia il Punto Nascita!

L’assessore pensa di aver assolto al suo compito mandando una richiesta di deroga scritta male e argomentata peggio. E i suoi colleghi di partito in Consiglio regionale e in Parlamento battono solo e soltanto su quel punto, mentre tutto intorno il Paolo Merlo continua ad essere svuotato di servizi e i maddalenini vedono ridursi ogni giorno di più la garanzia dell’assistenza sanitaria nell’isola.

Un vergognoso gioco delle tre carte, che deve finire!

La Lega non è una forza politica qualsiasi, esprime l’assessore della Sanità: la battaglia sul punto nascita è sacrosanta, ma va affrontata con i giusti argomenti e, soprattutto, non si può pensare di vincerla mentre lo stesso governo regionale, sardo-leghista, continua a spolpare l’ospedale Paolo Merlo!

Mara La Pia – M5S

.

.

.