Cavi Tarozzati. La Capitaneria di Porto risponde al Parco: “nessuna lungaggine da parte nostra…”

.

LA MADDALENA – Il Comandante della Guardia Costiera di La Maddalena non ci sta e risponde al Parco illustrando la cronistoria dei fatti.

Le lungaggini burocratiche citate dal Direttore del Parco – Michele Zanelli – che avrebbero ritardato il posizionamento dei cavi tarozzati a Cala Coticcio, vengono rispedite al mittente, senza alcuna vena polemica.

Da parte nostraha reso noto il Capo del Compartimento Marittimo di La Maddalena Gabriele Bonaguidinon ci sono stati ritardi. Abbiamo rilasciato il parere di autorizzazione il 29 giugno scorso, cioè immediatamente dopo aver ricevuto le planimetrie(…e non dal Parco), ma inviateci cortesemente dal Comune di La Maddalena, per poter così accelerare la pratica…”

Bonaguidi, spiega che la pratica risale al 12 febbraio scorso e il 28 dello stesso mese e la Capitaneria di La Maddalena – (vista la pratica mancante di documentazione…) – aveva richiesto alcune integrazioni, pervenute successivamente dalla Regione Sardegna il 23 aprile e il 18 giugno.

Il termine della pratica, spiega ancora Bonaguidi, si è concluso una settimana fa e così – molto celermente – si è concluso il procedimento dando il parere previsto.

Praticamente, evidenzia la Capitaneria, il parere dell’Autorità Marittima è stato rilasciato dopo un giorno aver ottenuto tutta la documentazione necessaria… pervenuta a pezzettini…

NDROra… si spera che le restanti spiagge dell’Arcipelago vengano dotate al più presto – considerato l’inizio ormai inoltrato della stagione estiva – dei previsti “Cavi Tarozzati di sicurezza”… senza tante scuse provenienti dai cassetti vuoti del Parco…

.

.