Sanità. “Dialisi Vacanze…” e il Paolo Merlo va sempre peggio

.

(Riceviamo e pubblichiamo)

.

LA MADDALENA – “Il servizio di Dialisi per chi si reca in vacanza in Gallura e attivo ad Olbia presso l’Ospedale Giovanni Paolo II e presso l”ambulatorio Dialisi di Arzachena”.

Siamo contenti per i turisti della Costa Smeralda ma ci rattristiamo allo stesso tempo che tale servizio, peraltro erogato ogni anno al Paolo Merlo, non lo sia quest’anno.

I turisti isolani, che quest’anno considerato il particolare periodo dovevano essere aiutati, devono patire con tutti gli scontati disagi legati all’insularità che non stiamo ad elencare per non tediare ulteriormente chi legge!

Mi chiedo, però, senza entrare nel merito delle scelte tecniche: ma un laboratorio di Dialisi e’ paragonabile ad una struttura ospedaliera?

Credo di no!

Eppure la realtà dei fatti smentisce questa mia affermazione: Servizio Dialisi attivo ad Arzachena, non erogato al Paolo Merlo. Ulteriore “dimenticanza” da parte della ATS e della ASL nei confronti dei turisti  Isolani!

Non smettiamo di sperare che i problemi sanitari dell’Isola vengano affrontati e risolti, ma le promesse elettorali si infrangono regolarmente di fronte ad una realtà che non migliora ma peggiora.

Attendiamo risposte del “Punto Nascita” mentre altri problemi affliggono sempre più il nostro Ospedale:

Mancanza di:

  • Personale medico e specialistico;
  • Personale infermieristico;
  • Efficienza e potenziamento macchinari;
  • Ripristino Pronto Soccorso;
  • Somministrazione terapie oncologiche;
  • Riapertura e messa a norma sale operatorie;
  • Riattivazione Camera Iperbarica;
  • Riattivazione punto nascita e reparti collegati;
  • Dialisi per i turisti;
  • e soprattutto:

“Diritto alla salute!”

L’elenco è talmente lungo che sicuramente mi sono dimenticato più di qualcosa!…”

Giancarlo Orioni

.

.

.