Fabio Lai: “l’Ente Parco appoggia la nostra lista elettorale”. Ma l’Ente Parco smentisce!

.

LA MADDALENA – A seguito dell’articolo stampa apparso oggi sul quotidiano La Nuova Sardegna, a firma della (indubbiamente seria) giornalista Serena Lullia, nel quale sono comparse dichiarazioni virgolettate del candidato sindaco Fabio Lai, è subito scoppiata la polemica tra molti cittadini e anche diversi rappresentati delle altre liste elettorali in corsa, che hanno subito richiamato la presunta violazione dell’art. 29 comma 6 della legge n. 81/1993 sulla regolamentazione della campagna elettorale:È fatto divieto a tutte le pubbliche amministrazioni di svolgere attività di propaganda di qualsiasi genere, ancorché inerente alla loro attività istituzionale, nei trenta giorni antecedenti l’inizio della campagna elettorale e per tutta la durata della stessa.”

La Nuova Sardegna, infatti, ha reso nota una dichiarazione – riportata peraltro con il virgolettato – indicante – senza dubbi – la dichiarazione rilasciata allo stesso giornale da parte dell’intervistato Fabio Lai, dalla quale si è appreso in chiare lettere che: “…sulle eventuali linee comuni mi piace dire che per una volta i satelliti sono allineati. Allineamento che comprende  Parco, Regione e Roma. I membri del Direttivo appoggiano la nostra lista. E hanno partecipato alla creazione di questo progetto e di questo programma, significa che hanno abbracciato la nostra idea e sono in linea con il nostro programma. Il vantaggio è che le linee sono condivise. Parlo di Gianluca Mureddu, Massimo Tucci che rappresenta una quota di Michele Esposito, il vice-Presidente Luca Ronchi e il presidente Fabrizio Fonnesu…”

.

Questa, invece, la smentita ufficiale del Parco, pubblicata questo pomeriggio sul sito dello stesso Ente:

Riteniamo decisamente fuorviante il titolo dell’articolo comparso oggi sulla Nuova Sardegna, relativo a un impossibile supporto del Parco a una delle liste candidate alle prossime elezioni  comunali di La Maddalena.

Il Parco in quanto Ente non intende appoggiare nessuno e non entra -né ha gli strumenti per farlo- nel merito della campagna elettorale.

Quello che il Parco intende fare, invece, e come più volte è stato ribadito, è collaborare con la prossima Amministrazione Comunale, qualunque essa sia.

Le scelte politiche di singoli cittadini che ricoprono ruoli di qualunque natura all’interno dell’Ente, non mettono in discussione la necessaria terzietà dell’Ente, né impediranno al Consiglio Direttivo e alla Dirigenza, di cercare un dialogo costruttivo e una collaborazione con tutti gli Enti del territorio, Comune in primis.

Il Presidente Fonnesu aggiunge: “L’obiettività e l’imparzialità del Parco non può essere messa in discussione, neanche durante una campagna elettorale. L’Ente ha come unico obiettivo il dialogo e la collaborazione con la prossima Amministrazione Comunale. Ci fa piacere che i messaggi di impegno nei confronti della tutela ambientale e della sostenibilità, siano presenti nei discorsi di molti candidati delle diverse liste. La libertà di coscienza e la serietà dei singoli componenti del Consiglio garantiscono che le idee e le valutazioni personali siano e restino ben distinte dai doveri e dal lavoro richiesto dai rispettivi incarichi istituzionali…

.

Morale della Favola…

…è un’espressione molto comune e che può essere utilizzata con diverse sfumature di significato, indica un modo di dire ricorrente, sia nel linguaggio scritto che in quello parlato e più letteralmente, l’espressione ha il significato di insegnamento che si ricava da una favola o da un racconto, da una parabola ecc… quindi, nel valutare questa scivolata nella buccia di banana, “Morale della Favola”… ad ognuno di voi le proprie considerazioni…

Ma non scordiamoci, mai, che “Errare humanum est… anche se… perseverare autem diabolicum…”, ed è così che si dice nei più buoni propositi di buona fede…

Ma a Napoli, però, nelle più significative teorie di vita comune, qualcuno continua sempre a sostenere che: “A cà nisciuno è fesso.

.

.

.