Il sindaco Lai: “risolveremo il problema della toponomastica”. Gulino e Mureddu: “Siamo contenti, ma precisiamo…”

.

LA MADDALENA – Il sindaco Fabio Lai ha reso noto di aver istituito la “Commissione Speciale Toponomastica”, composta dai consiglieri Adriano Greco, Stefano Cossu, Chiara Rinaldi e da Rosanna Giudice e Giovanni Manconi. Con tale iniziativa, Lai intende risolvere “un problema atavico mai risolto definitivamente”.

L’ultimo intervento significativo risale infatti all’amministrazione del senatore Mario Birardiha precisato Fabio Laima stiamo parlando degli anni ‘90 del ‘900. Vie senza nome, vie con più nomi, vie dal nome incerto, hanno da decenni creato non pochi problemi ai cittadini, non solo per le ovvie incertezze ma anche per quanto riguarda questioni molto pratiche e importanti, come quello del ricevimento della corrispondenza. In passato – continua Lai –  molte amministrazioni hanno lavorato per la Toponomastica, ma noi abbiamo ritenuto opportuno creare questa commissione speciale, sin da inizio mandato, per cercare di mettere ordine in mezzo a questa confusione viaria che crea imbarazzanti disservizi, soprattutto per il servizio postale, a molti cittadini. Ringrazio – conclude Lai – l’ex delegato alla viabilità, Gianni Nieddu, (della precedente amministrazione) – per il buon lavoro che ha iniziato e che non sprecheremo. Rivedremo alcuni aspetti apportando tutte le modifiche del caso in linea con il nostro indirizzo amministrativo fino alla risoluzione definitiva del problema”. 

Ad intervenire sull’argomento, i consiglieri di minoranza Alberto Mureddu e Annalisa Gulino – (ex amministratori della precedente amministrazione) – che plaudono all’iniziativa del sindaco ma puntualizzano:

Dopo aver letto il comunicato del Sindaco Lai sulla toponomastica è, per noi, motivo di grande soddisfazioneChe la nuova amministrazione porti a termine, e raccolga i frutti, di quanto programmato e finanziato dalla nostra, non può che essere accolto da noi, con orgoglio. È il giusto riconoscimento del lavoro portato avanti negli ultimi tre anni,  con gli uffici, per risistemare tutto il lavoro precedente,  attraverso varie riunioni e, infine, negli ultimi 2 anni, con ben 15 commissioni dedicate, lavoro che, ci ha permesso, il 19 ottobre scorso con determina a contrarre,  avendo reperito i fondi necessari,  di chiudere questo lungo ed impegnativo lavoro.

Siamo lieti che il  Sindaco,  pur non avendo ancora con l’attuale giunta,  finanziato alcun progetto,  si sia voluto far parte attiva della conclusione di un progetto tanto atteso dalla comunità”.

.

.

.