Regione Sardegna. Approvata la Finanziaria 2021

.

CAGLIARI – Il Consiglio Regionale della Sardegna ha approvato la legge finzanziaria 2021.

Lo ha reso noto il Capo Gruppo alla Lega Dario Giagoni, con una nota stampa. I tre macro argomenti su cui si è deciso di intervenire nell’immediato sono:

Sanità:

Stanziate risorse pari a 3,7 miliardi di euro di cui:

  • 100 milioni in più rispetto al 2020 per i LEA (livelli essenziali di assistenza);
  • 4,6 milioni di euro a integrazione delle risorse per la medicina specialistica ambulatoriale;
  • 4 milioni, per ciascun anno del triennio in corso, per l’acquisto di dispositivi di misurazione della glicemia; diabetici
  • un milione di euro, per l’attivazione dell’Hub unico del farmaco, strumento che consentirà una gestione più efficiente e snella della distribuzione dei farmaci sul territori, atteso da anni
  • 328 milioni per le politiche sociali e la famiglia, di cui oltre 250 destinati a sostegno di interventi per la disabilità;

Enti Locali:

Stanziate risorse pari a 600 milioni di euro di cui:

  • 485 milioni a favore dei Comuni;
  • 5 milioni per il riordino del sistema delle autonomie locali della Sardegna;
  • 000 euro per gli studi di compatibilità idraulica, geologica e geotecnica in materia di difesa del suolo;
  • 25 milioni destinati alle sofferenze finanziarie e salvaguardia degli equilibri degli Enti locali

Sport:

Stanziate risorse pari a 7.5 milioni di euro di cui:

  • 5 milioni destinati alle palestre e alle scuole di danza affiliate ad una Federazione ovvero ad Ente di promozione sportiva, per la concessione di contributo a fondo_perduto; ASD
  • 1 milione destinati ai Centri sportivi natatori della Sardegna affiliati alla Federazione italiana Nuoto, alla Federazione italiana nuoto paralimpico, alla Federazione italiana sport disabilità intellettivo relazionale oppure ad un Ente di promozione sportiva, per la concessione di contributo a fondo perduto; piscine
  • 500.000 di euro per la concessione di contributi per la corrente stagione sportiva a favore del settore sportivo regionale;
  • 250.000 euro a favore delle società e associazioni sportive dilettantistiche.

.

.

.