Diffida ad adempiere nei confronti dell’Ente Parco di La Maddalena: “Mancanza di Campi Boa, troppi Elicotteri in volo e Cinghiali pericolosi”

.

LA MADDALENAPietro Aversano, scrive all’ISPRA, al Ministero dell’Ambiente, alla Regione Sardegna, al Prefetto di Sassari e allo stesso Ente Parco di La Maddalena, con una diffida ad adempiere nei confronti dello stesso Ente Verde maddalenino, per le presunte inadempienze – (denunciate ripetutamente) – rilevate sul territorio dell’Arcipelago di La Maddalena:

Buongiorno, in data 8 luglio 2021 è stata inoltrata una PEC di chiarimenti sulle presunte irregolarità all’interno dell’aria marina protetta del Parco Nazionale dell’Arcipelago di La Maddalena.

Il 16 luglio è pervenuta la nota urgente da parte della PNA che richiede chiarimenti.

Ad oggi lo scrivente – e tutta la comunità colpita dalle gravi inadempienze della P.A. – non ha ricevuto alcuna risposta in merito.

PQM

Si diffida e mette in mora la pubblica amministrazione ad adempiere, si richiede quali interventi immediati intende prendere e di darne risposta entro e non oltre 7 giorni dall’invio della stessa.

Si trasmette in copia anche l’ISPRA a cui si segnalano le criticità rinvenute e si richiede l’intervento con carattere di urgenza per evitare che il danno ambientale causato sia irrimediabile.

Di seguito vengono riportate le criticità riscontrate e gli elementi che possono creare danno agli ecosistemi fragili dell’Ente Parco:

  • dalla mancanza dei campi boa a protezione dei posidonieti (habitat prioritario 1120) – (due anni assenti) ;
  • il continuo sorvolo di elicotteri in zone prospicienti la nidificazione degli uccelli ittiografi (Berte, marangoni, gabbiani, sterne) con annesso scalo (direttiva habitat);
  • il mancato abbattimento dell’ibrido di cinghiale che ha DEVASTATO L’ISOLA DI SPARGI E L’ISOLA DI CAPRERA.

La presente nota viene inoltrata anche al Prefetto di Sassari per conoscenza, poiché l’ibrido di cinghiale oltre a essere aggressivo sulle spiagge è ormai un pericolo per la pubblica incolumità dei cittadini.

Allego il link dove visionare i video in cui entra in un condominio:

e dove “ruba” le borse del bagnanti in spiaggia:

Cordiali saluti – Pietro Aversano 

.

.

.