Prime dosi. In Sardegna non si prenota più, da oggi si va direttamente negli hub

.

CAGLIARILo rende noto l’ATS Sardegna. Dopo che il commissario straordinario per l’emergenza Covid-19, il generale Francesco Figliuolo, ha annunciato che si è tagliato il traguardo dell’80% della popolazione italiana che ha concluso il ciclo vaccinale – (somministrate circa 86 milioni 250mila dosi, tra prima e seconda) – l’Azienda per la tutela della salute della Sardegna apre gli hub a tutti coloro che devono ricevere la prima dose senza che richiedano la prenotazione.

La formula utilizzata fino ad ora soltanto durante gli “open day” da oggi diventa la regola, non è legata alle fasce d’età e vale sull’intero territorio regionale. Inoltre, sempre da oggi, negli hub si dà il via alle terze dosi, che però non sono per tutti – quantomeno, non ancora – e seguiranno il programma specifico indicato dal Ministero della Salute. Chi attende di ricevere la dose “booster” (così è denominata la terza) deve seguire regole di priorità che ricordano molto quelle che erano utilizzate per la prima somministrazione del vaccino: in questo caso, come per la seconda dose, si continua a prendere l’appuntamento per la somministrazione negli hub.

.

.

.