.

(I.S.S.) – Alla fine la risposta c’è, anche se non sempre i numeri che la supportano lo sono altrettanto: “Coloro che non sono vaccinati contro il Covid-19 si contagiano più frequentemente rispetto a coloro che sono vaccinati, si ammalano di più, finiscono in terapia intensiva più spesso e, purtroppo, muoiono anche in percentuale maggiore.”

(I dati sviluppati nei calcoli sotto riportati, sono ovviamente quelli forniti dall’Istituto superiore di sanità nei rapporti settimanali, che monitorano l’andamento dell’epidemia e della campagna vaccinale.)

Man mano che la campagna vaccinale è progreditaafferma l’I.S.S.questa differenza è aumentata. Per tutte le categorie.”

Questa conclusione si può osservare e rilevare dalle statistiche pubblicate ogni settimana dall’Istituto superiore di sanità (Iss), che forniscono un dettaglio dell’impatto del contagio negli ultimi 30 giorni, scorporando i dati sulla base della situazione vaccinale di coloro che sono contagiati, che finiscono in ospedale o muoiono a causa del nuovo coronavirus. 

Da tener presente, che si tratta di dati certamente utili ma non perfetti. Le analisi fornite, non possono comunque ambire ad una precisione totale anche se forniscono sicuramente indicazioni estremamente utili in grado di rilevare la situazione in atto:

.

.

.