Elezioni. Si aprono le danze sfrenate. Berlusconi col presidenzialismo vuole Draghi al Quirinale?

.

REDAZIONE – “Io spero che la riforma costituzionale sul presidenzialismo si farà. È dal ’95 che ho proposto un sistema presidenziale” per l’Italia. Un sistema “perfettamente democratico che la democrazia la esalta consentendo al popolo di scegliere direttamente da chi essere governato“.

Lo ha detto il leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi, a Radio Capital. “Se la riforma entrasse in vigoreha aggiuntosarebbero necessarie le dimissioni di Sergio Mattarella per andare all’elezione diretta di un Capo dello Stato che, guarda caso, potrebbe essere anche lui“.

Un altro gioco di potere destroide?… Forse Berlusconi vuole portare Draghi al Quirinale?…

Dalle 8 di oggi i partiti e i movimenti possono depositare al Viminale i contrassegni e i simboli elettorali in vista delle elezioni del 25 settembre. Per farlo avranno tre giorni, fino alle ore 16 del 14 agosto. L’ordine di deposito è lo stesso che ci sarà sulla scheda elettorale: chi sarà più rapido comparirà in alto.

Il Pd, senza arte e ne parte, farfuglia contro Giorgia Meloni: “Tolga la fiamma dal simbolo…

Dopo l’accordo con RenziCalenda dichiara: “Siamo l’antidoto al caos”.

Silvio Berlusconi si dice sicuro: “La flat tax sì farà“. Poi chiarisce: “Escludo per me la presidenza del Senato“.

E poi c’è Salvini che – pare – stia volando molto basso, consapevole del flop a lungo termine prodotto dalla sua Lega in giro per l’Italia – (tra inutili promesse e barzellette varie…), soprattutto in Sardegna… che spera di riacchiapparsi il suo Ministero dalle Felpe paramilitari, degli sfigati Clandestini.

Infine, Di Maio(altro personaggio molto sicuro di essere rieletto…) – è convinto: “Impegno civico andrà oltre il 3%“. Fico invece(abbagliato dal faro Grillino in via di estinzione) – sul M5s (sogna) dice: “L’obiettivo del 10% credo non solo sia raggiungibile, ma abbondantemente superabile. Ora siamo più uniti“.

Insomma: al via la campagna elettorale a ritmo sfrenato… tra convinti e illusi di fare bingo… con gli Italiani molto incazzati!

.

.

.