In un anno 125 donne Uccise. Il disastroso report del Ministero dell’Interno

.

REDAZIONE – In un anno, tra il primo agosto 2021 e il 31 luglio 2022, sono state uccise 125 donne, in aumento rispetto alle 108 dei 12 mesi precedenti, in media più di una ogni 3 giorni.

Lo riporta il dossier annuale del Viminale, che evidenzia come 108 di questi omicidi siano stati compiuti in ambito familiare o affettivo, e in particolare 68 da un partner o ex. Sono donne il 39,2% del totale delle vittime di omicidio volontario. L’incremento è proporzionale all’aumento complessivo: 319 omicidi nell’ultimo anno, contro i 276 nei 12 mesi precedenti.

Secondo il dossier (reso noto) con i dati su un anno di attività del Viminale, diffusi in occasione del Comitato nazionale per l’ordine e la sicurezza pubblica, sono diminuite negli ultimi 12 mesi le denunce per stalking, 15.817, a fronte di 18.653 nel periodo precedente. Contemporaneamente sono aumentati gli ammonimenti del questore, 3.100 contro 2.565, di cui oltre la metà per violenza domestica. Finito l’effetto del lockdown, dunque, nell’ultimo anno sono aumentati i reati anche se restano sotto il livello pre-pandemia.

.

Sempre in occasione del Comitato nazionale per l’ordine e la sicurezza pubblica, nell’ultimo anno, inoltre, c’è stato un forte aumento degli attacchi informatici denunciati o intercettati.

Secondo i dati del Viminale, dal primo agosto 2021 al 31 luglio 2022 sono stati 8.814 gli attacchi rilevati, nei 12 mesi precedenti erano stati 4.938, con un incremento quindi di quasi l’80%. In 12 mesi sono stati oscurati 258 siti web per prevenire l’eversione internazionale o l’estremismo religioso e politico.

67.167 sono i contenuti web attualmente monitorati.

.

.

.