Luras. A fuoco l’auto del Sindaco: è stato un attentato

.

REDAZIONE – Un incendio ha distrutto nella notte l’auto di Mauro Azzena, sindaco di Luras. La vettura, era parcheggiata in via Municipio e ha preso fuoco intorno alle 3. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco, che hanno spento le fiamme, e i carabinieri della Compagnia di Tempio Pausania.

E proprio i carabinieri della Compagnia di Tempio Pausania che indagano sull’accaduto sarebbero ormai certi che si è trattato di un attentato intimidatorio.

Nei pressi della vettura, che era posteggiata nelle vicinanze dell’abitazione del primo cittadino, sono infatti state trovate tracce di diavolina, ovvero i cubetti di solito a base di kerosene e altre sostanze infiammabili normalmente usati per accendere la legna in caminetti e barbecue.

La diavolina sarebbe stata collocata in corrispondenza della ruota posteriore che si trova dalla parte del serbatoio. Le fiamme si sarebbero quindi innescate in pochi istanti.Erano quasi le 3 mezzo, ero ancora sveglio, ho sentito dei rumori per strada e poi come un’esplosioneracconta il sindaco AzzenaHo visto le fiamme che avevano già avvolto la parte posteriore dell’auto. Ho chiamato i vigili del fuoco e con mia moglie e mio figlio abbiamo cercato di spegnere l’incendio. Non so cosa pensare – dice Azzena – Mai ricevuti messaggi ostili e minacce, né ora né in passato”

.

.

.