Soccorsa dalla Guardia Costiera un’imbarcazione a vela a Caprera

.

LA MADDALENA – I Militari della Guardia Costiera di La Maddalena sono intervenuti nel corso della notte – tra il 14 e 15 settembre – in località “Cala Napoletana” dell’Isola di Caprera al fine di prestare soccorso in mare ad una imbarcazione da diporto a vela che si trovava in grave difficoltà a causa delle improvvise forti raffiche di vento che hanno investito l’Arcipelago con intensità fino a 40 nodi.

L’imbarcazione a vela, mentre si trovava all’ancora di fronte all’Isola di Caprera, perdeva dunque gli ormeggi, subendo un’avaria agli organi di governo del sistema di ancoraggio ed avvicinandosi pericolosamente alla costa rocciosa.

La Sala Operativa della Capitaneria di Porto di La Maddalena riceveva la richiesta di soccorso sul canale 16 del VHF/FM ed immediatamente disponeva l’intervento della Motovedetta Search and Rescue C.P. 870 la quale, giunta sul posto, dopo aver accertato le buone condizioni di salute di tutti gli occupanti (tre persone di nazionalità estera) prestava loro soccorso ed assistenza all’unità da diporto, allontanando la stessa dalle rocce, oramai prossime e scongiurando danni all’unità da diporto ma soprattutto all’Ambiente Mare, a causa del potenziale inquinamento di natura accidentale. Successivamente l’imbarcazione veniva scortata ed ormeggiata in sicurezza all’interno della baia denominata “Spalmatore” dell’Isola di La Maddalena.

Al termine dell’operazione di ricerca e soccorso, il conduttore dell’unità da diporto è stato sanzionato per aver ormeggiato all’ancora, in orario notturno, all’interno dell’Arcipelago. Le norme dell’Ente Parco Nazionale dell’Arcipelago di La Maddalena vietano infatti l’ancoraggio notturno alle unità da diporto di qualunque tipologia, con esclusione delle unità che sono di proprietà di soggetti residenti nel Comune di La Maddalena e munite di casse raccolta liquami.

.

.

.