Il Mar mediterraneo continua a scaldarsi. Pericolo per il Meteo

.

REDAZIONE(20 ago 2022) – Da Barcellona a Tel Aviv, gli aumenti della temperatura delle acque del Mediterraneo vanno dai 3 gradi Celsius ai 5 gradi Celsius sopra la norma per questo periodo dell’anno.

Infatti le temperature dell’acqua hanno regolarmente superato i 30°C.

Le ondate di calore marine sono causate dalle correnti oceaniche che accumulano aree di acqua calda, ma anche il calore dell’atmosfera può causare l’aumento della temperatura del mare.

Proprio come le loro corrispondenti terrestri, le ondate di calore marine sono più lunghe, più frequenti e più intense a causa del cambiamento climatico indotto dall’uomo.

A rivelarci l’aumento sempre più cospicuo di temperatura del mar Mediterraneo sono i dati resi noti dal CNR nello scorso mese di Agosto (2022). Il Mediterraneo si è scaldato di oltre 0,5 gradi ogni decennio tra il 2000 e il 2019. Potrebbe sembrare poco, ma in realtà non è così: ogni mezzo grado di differenza può alterare gli ecosistemi, con un rischio di perdita di risorse ittiche e quindi di stabilità economica delle popolazioni che dipendono dal mare.

Inoltre, con temperature marine più alte, le ondate di caldo a livello dell’atmosfera tendono a diventare più intense e le perturbazioni più violente.

Avere mari più caldi significa quindi una maggiore presenza di umidità nell’aria, fattore che influenza fortemente le condizioni atmosferiche.

.

.

.