Zì Lallena la Ciattulona

.

Rubrica a puntate

Ad un anno dal termine del mandato dell’Attuale Amministrazione Montella, la Signora Lallenadetta La Ciattulona, proverà a fare una sintesi di quello che lei chiama “lo Zimino maddalenino”.

Quindi, ricordatevi sempre che la nostra anziana concittadina è contraria agli sprechi… anche a quelli di parole, perciò vi parlerà, come si suol dire, terra-terra e nel contempo vi inviterà anche a riflettere e meditare.

(Guardiavecchia)

.

Partiamo dalla fine, andando a ritroso

Era il 5 Maggio 2015, quando l’Isola usciva dal decennio del Soviet Supremo e quando la Lista Civica “INSIEME A VOI” presentava il suo candidato Sindaco Luca Montella – stimatissimo avvocato maddalenino – il quale, rivolgendosi a tutti i cittadini presentava il suo magnifico programma-salva vita, dicendo:

La buona amministrazione parte da qui:”
  • Decoro Urbano
  • Trasporti
  • Turismo Sportivo e Ambientale
  • Turismo Congressuale
  • Turismo Culturale
  • Sanità
  • Cultura e Scuola
  • Formazione vista come opportunità di lavoro
  • Partecipazione del cittadino
  • Sociale
  • Marina Militare ed altri Enti e Istituzioni
  • Posti barca, pontili, accesso ai litorali
  • Mercato civico
  • Sicurezza
  • Patrimonio Demaniale
  • Politiche giovanili e modernità
  • Anziani
  • Parrocchie
  • Ambiente
  • Nautica ed ex Arsenale
  • Navi da Crociera
  • Commercio artigianato e piccole/medie imprese
  • Finanziamenti, programmazione ed opere pubbliche
  • Urbanistica

Il popolo sovrano, strabiliato da siffatte promesse, non perdeva neanche un munito del suo tempo concedendo così – (all’unanimità popolare) – il proprio consenso alla nuova Amministrazione della Salvezza Isolana che, nel giro di poco tempo, si insediava al Gran Palazzo per dare aria pulita al suo popolo stremato da un decennio di sofferenza…

Ma ora, per poter meglio comprendere, bisogna soffermarsi per qualche minuto a leggere il nuovo programma della salvezza: —> (vedi) – somministrato all’ignaro e fiducioso popolo sovrano, dai brillanti politici di questi tempi.

Cominciamo, quindi, con la prima puntata che la fa un po da premessa della nostra Rubrica:

.

Gli Sprechi

Record Italiano. Come ormai noto a tutti, noi maddalenini abbiamo ottenuto finanziamenti pubblici rilevanti finiti in opere inutili che hanno fatto arricchire “altri”. Per rendere l’idea, perciò, c’era un treno pieno di soldi ma, purtroppo, non è mai arrivato qui – forse perchè mancava il ponte?… – ma quando è arrivato a Palau era già stato svuotato:

  • Arsenale, G8: 570 Milioni di Euri.
  • Fortezza Arbutrici: per un “Museo Garibaldi nel Mondo” inesistente tra i Musei: nel 2003 spesi 973.454 €uri, poi altri 6.000.000 di €uri. Ora è sottoutilizzato, per un’esposizione di libri e di opere riguardanti Garibaldi, mai da lui visti, ma almeno sta in piedi.
  • Cassonetti a scomparsa: 160.000,00 €uri – solo per il montaggio, il resto è ignoto.
  • Forte di S. Giorgio di S. Stefano: 135.734 vecchie lire.
  • Restauro ex batteria i colmi: 55.283 €uri.
  • Opera Pia ai fini teatrali: 164.569 €uri nel 2007 + 2.000.000 Euri recenti —> (+ altri 500mila €uri recenti, che ancora non si sa nulla).
  • Impianto acque nere delle imbarcazioni: Importo sconosciuto.
  • Giardino botanico del Parco: 706 €uri, ma il Parco non c’entra nulla.
  • Faro di Razzoli: importo di 910.000 €uri del Parco + altrettanti per lo smontaggio. (Prescritto in cavalleria).
  • Casermone di Cala Corsara di Spargi. Nel 2001 —> 1,5 milioni + 400.000 €uri del Parco.
  • Parcheggio di Stagnali e impianto fotovoltaico: importo celato, il Parco ha scritto che non è suo – (bugia o Segreto di Stato?).

E così come si è potuto apprendere dalle più autorevoli riviste di economia, il Governo Nazionale ha stimato in 4 Miliardi di €uri il totale degli sprechi perpetrati in Italia ed è certo, altresi, che noi Maddalenini nel corso degli anni abbiamo sprecato 600 milioni di €uri —> pari al 15 % dei 4 Miliardi nazionali.

Giusto per fare esempio locale: se vogliamo parlare del Villaggio SEIS della Trinita, notiamo che la parte acquisita gratuitamente dal nostro Comune (amministrazione Comiti anno 2009) – dalla Marina Americana risulta ancora oggi già in totale degrado ed abbandono e nessuno – dopo tutti questi anni – ancora non ha preso provvedimenti idonei per il recupero di questi beni da destinare all’utilizzo pubblico.

Quindi, tornando alla stima degli sprechi e giusto per capirci sull’andazzo generale di queste politiche distratte, è come se i 60 milioni di Italiani avessero sprecato 67,00 €uri a testa e 11.000 Maddalenini residenti avessero sprecato 54.500,00 €uri pro capite, neonati inclusi.

In pratica ogni Maddalenino ha sprecato gli stessi denari di 813 Italiani:

“A faccia d’a pizza! …che Record!”

Ma questi soldi non potevano darceli a noi? …Io mi sarei accontentata della metà.

“Zì Lallena”

.

.

.

.

.

.

.

.

.

      A Città e pulcinellaNUOVA