CULTURA & SPETTACOLO

La Maddalena. Il Teatro I Colmi, sarà intitolato all’attrice maddalenina “Lia Origoni”

.

REDAZIONE – L’Amministrazione Comunale di La Maddalena, ha scelto di intitolare il Teatro I Colmi, all’attrice maddalenina – (recentemente scomparsa) – Lia Origoni.

La scelta è stata resa pubblica giovedì pomeriggio durante il convegno dedicato proprio a Lia Origoni, dalla vicesindaco Federica Porcu.

Una scelta di tutta la maggioranzaha detto Federica Porcu –  per onorare l’illustre concittadina della quale andiamo particolarmente fieri, il convegno organizzato per ricordare l’artista isolana, dopo un anno dalla sua scomparsa, è stata la migliore occasione per ripercorre i suoi successi e rendere noto il doveroso tributo che la nostra amministrazione vuole riconoscerle”.

.

Lia Origoni, è stata una famosa soprano e attrice maddalenina. Nasce in una famiglia dove c’era una certa predisposizione per l’arte, infatti lo zio Giacomino Origoni era stato uno dei primi attori del cinema muto italiano. Il suo debutto risale al 1934, quando il tenore Bernardo De Muro, ospite sull’isola di Caprera della figlia di Giuseppe Garibaldi, Clelia, durante una commemorazione, canta di fronte alla tomba di quest’ultimo. Dietro consiglio di De Muro e Clelia, Lia lascia lo studio del violino e si dedica solo al canto. Nel 1938 vince la borsa di studio del Teatro dell’Opera di Roma.

Artista musicale tra le più dotate del suo tempo, Lia Origoni sfruttò la propria voce delicata ed incisiva, nonché il proprio spessore d’interprete, per spaziare dal genere melodico italiano alla canzone romantica francese (dal repertorio di Édith Piaf ai primi successi di Jacques Brel), distinguendosi anche in efficaci interpretazioni di jazz ballad americane (soprattutto Cole Porter).

Il 25 dicembre del 1940 Lia debutta al Teatro Valle di Roma nella Rivista Quando meno te l’aspetti di Michele Galdieri con Totò e Anna Magnani. L’anno seguente sempre in un lavoro di Galdieri “È bello qualche volta andare a piedi”, sarà con Rabagliati, Delia Lodi, Tina Pica e Virgilio Riento.

Nel 1940 aveva cantato nella Turandot di Giacomo Puccini con Tito Gobbi e Galliano Masini.

Tra il 1942-43 Lia Origoni è a Berlino dove si esibisce nei teatri di Varietà del Teatro Wintergarten e della Scala.

Nel 1948 Lia firmò un contratto con la RAI per una serie di trasmissioni radiofoniche in cui venivano cantate canzoni Folkloristiche di tutto il mondo, in quell’occasione conobbe Giorgio Nataletti che era stato il fondatore dell’Istituto per le ricerche etnografiche dell’Accademia di Santa Cecilia e che era membro dell’UNESCO.

Nel 1949 studia le canzoni del cabaret francese dell’Ottocento.

Nel 1950 fu al Teatro Sistina di Roma con Totò e nel Teatro San Carlo di Napoli dove interpretò la parte di Polly nell’Opera da tre soldi di Bertold Brecht diretta da Anton Giulio Bragaglia… da dove prosegue la sua brillante  carriera.

Si è spenta a La Maddalena, nella sua casa, il 26 Ottobre 2022.

.

.

.

Lascia un commento